Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 25 gennaio 2021 - Aggiornato alle 14:49
Live
  • 14:32 | Chi è Francesca Chillemi e perché è famosa?
  • 14:22 | Chi è Kim Cattral, Samantah di Sex and the City
  • 14:12 | Manutenzione caldaia, perché è importante farla
  • 14:04 | Miley Cyrus canterà al Super Bowl davanti a migliaia di vaccinati
  • 14:02 | Quanti felini esistono in natura?
  • 13:52 | Procida, Capitale italiana della Cultura del 2022
  • 13:44 | Samurai Age, che cos'è?
  • 13:34 | Chi è l'attore più pagato al mondo
  • 13:30 | Digitalizzati tre capolavori di Caravaggio
  • 13:14 | Il Chelsea esonera Lampard, al suo posto in arrivo Touchel
  • 12:52 | Napoli, Gattuso rischia. Sullo sfondo c’è Benitez
  • 12:49 | I 40 anni di Alicia Keys
  • 12:29 | La playlist di TIMMUSIC con le hit più famose di Alicia Keys
  • 11:06 | Il possibile scambio tra Dzeko e Bernardeschi
  • 11:00 | Armadio a muro, la soluzione ideale per spazi piccoli
  • 10:52 | La lotta-salvezza dopo il girone d’andata
  • 10:40 | La rielezione di Rebelo de Sousa in Portogallo
  • 10:15 | Recovery Plan, la Commissione europea chiede le riforme
  • 10:00 | Regeni ucciso cinque anni fa, Mattarella: autorità egiziane rispondano
  • 10:00 | Operazione Risorgimento Digitale TIM: Cybersecurity, ERP e Datacenter
Emmanuel Macron con la polizia francese Emmanuel Macron con la polizia francese - Credit: LAURENT LAURENT VU / SIPA / IPA / Fotogramma
ESTERI 4 dicembre 2020

La Francia ha aperto un’indagine sulle moschee del Paese

di Michela Cannovale

Il ministro dell’Interno: “Un’iniziativa senza precedenti contro il separatismo islamico”

Il governo francese ha annunciato che è stata aperta un’indagine su 76 moschee presenti nel Paese (su 2.600 luoghi di culto in totale sul territorio nazionale) per indagare sull’estremismo islamico religioso, considerato un pericolo crescente in seguito agli ultimi avvenimenti.

In particolare, dopo la decapitazione di Samuel Paty, il presidente Emmanuel Macron avevo reso noto di aver messo in atto una serie di misure contro individui e organizzazioni legati all’Islam.

 

A riportare la notizia è Le Parisien, specificando che è stato il ministro dell’Interno Gerald Darmanin a indicare quelle 76 moschee come “possibili minacce”. Di queste, 16 si trovano nella regione di Parigi e le altre 60 nel resto della Francia.

 

- LEGGI ANCHE: Perché la Francia è nel mirino del terrorismo?

- E ANCHE: Perché la Turchia vuole boicottare il Made in France

 

“Ci sono, in alcune aree, luoghi di culto che sono chiaramente anti-repubblicani, dove gli imam sono seguiti dai servizi di intelligence e dove i loro discorsi vanno contro i nostri valori” ha spiegato Darmanin, che ha definito “senza precedenti” l’iniziativa del governo per contrastare il “separatismo degli estremisti musulmani” (cioè il progetto di creazione di comunità separate, i cui valori si fondano sull’Islam e non su quelli della République).

 

“Se le attività in queste 76 moschee saranno confermate dagli investigatori come pericolose - ha continuato il ministro - si procederà alla loro chiusura”.

 

La polizia, nello specifico, indagherà sui finanziamenti alle moschee, sulla vita degli imam e sulle scuole coraniche frequentate dai più piccoli.

I più visti

Leggi tutto su News