Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 24 gennaio 2021 - Aggiornato alle 13:19
Live
  • 15:45 | Le zone rosse, arancioni e gialle fino al 30 gennaio
  • 13:19 | Cosa contiene "Persona-Vinyl Deluxe Box" di Marracash
  • 12:52 | Chi è Venerus, astro nascente del cantautorato italiano
  • 12:46 | NBA, senza “bolla” contagi e rinvii: la stagione è a rischio
  • 12:21 | La playlist di TIMMUSIC dedicata a John Belushi dei Blues Brothers
  • 12:01 | Riccardo Guarnaccia: età, vita privata e curiosità del ballerino di Amici
  • 10:26 | Scambio Dzeko-Eriksen: ecco perché l’Inter dice no
  • 10:23 | Cosmoprof: la fiera della cosmesi di Bologna
  • 09:48 | Stampe per cucina: idee creative
  • 09:20 | Differenza tra pianeti e pianeti nani
  • 09:14 | Microsoft Teams: Reflect aiuterà a capire come si sentono gli studenti
  • 08:24 | Ecco l’aggiornamento “Trailer Park” di Arizona Sunshine
  • 07:10 | Fiorentina-Crotone 2-1, la viola rialza la testa
  • 06:18 | Le previsioni meteo di lunedì 25 gennaio 2021
  • 06:00 | I titoli dei giornali di domenica 24 gennaio
  • 00:56 | Roma-Dzeko è rottura: il bosniaco pronto a lasciare
  • 00:49 | Recovery Plan, la Commissione europea chiede le riforme
  • 00:17 | Filippo Volandri nuovo capitano dell’Italia in Coppa Davis
  • 00:02 | Basket, Serie A: impresa di Brescia a Bologna, Virtus battuta 89-90
  • 00:01 | Basket, Serie A: Reggio Emilia torna vincere, Trento stesa 83-74
Parigi, proteste contro la legge di sicurezza Parigi, proteste contro la legge di sicurezza - Credit: Yaghobzadeh Alfred / ABACA / IPA / Fotogramma
esteri 1 dicembre 2020

La Francia e il divieto di diffondere immagini della polizia in azione

di Michela Cannovale

La legge verrà modificata dopo le proteste in piazza. Il caso Zecler


I cittadini francesi sono scesi in piazza negli ultimi giorni di novembre per chiedere la revoca del disegno di legge sulla sicurezza, che, all’articolo 24, proibisce che le operazioni della polizia vengano filmate e prevede multe fino a 45mila euro e un anno di prigione per chi diffonde immagini di poliziotti riconoscibili.

 

La norma non è piaciuta neanche a molti esponenti della stessa maggioranza al governo, che hanno quindi chiesto e ottenuto in Parlamento la sospensione di quella che hanno definito “legge liberticida e anti-democratica”, avviando la riscrittura dell’articolo 24.

 

Il caso Zecler

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è pestaggio da parte di quattro poliziotti del produttore musicale Michel Zecler, lo scorso 21 novembre.

 

Per tre agenti, l'accusa è di "violenze volontarie da parte di pubblico ufficiale e falso in atto pubblico".

Tutti e tre hanno ammesso che il pestaggio non era giustificato, anche se il produttore, senza mascherina, si è rifiutato di sottoporsi a un controllo dei documenti.

 

Un video diffuso dal sito web Loopsider aveva mostrato come Zecler fosse stato picchiato dagli agenti per diversi minuti e sottoposto a insulti razzisti (“sporco negro”) mentre cercava di entrare nel suo studio musicale all’inizio di novembre.

 

La reazione della politica

“La scelta di inserire la norma ha turbato la popolazione se non addirittura instillato la convinzione che il diritto all'informazione, lo stesso esercizio del legittimo controllo sulle azioni di Polizia, fosse minacciato - ha detto il presidente alla camera ed ex Ministro dell'interno, Christophe Castaner - l'equilibrio che avevamo cercato sull'articolo 24 non è stato percepito da tutti”.

 

Ha parlato anche il presidente Macron, che ha descritto l’attacco a Zecler come “inaccettabile” e “vergognoso”, ma, riporta Euronews, “si dice che sia furioso per il modo in cui il Governo ha gestito la questione sul disegno di legge sulla sicurezza, specie il Ministro dell'Interno, Gerald Darmanin”.

I più visti

Leggi tutto su News