TimGate
header.weather.state

Oggi 29 settembre 2022 - Aggiornato alle 12:15

 /    /    /  La fine della collaborazione anti-jihadista tra Francia e Mali
La fine della collaborazione anti-jihadista tra Francia e Mali

- Credit: Pool/ABACA / Ipa-Agency.Net / Fotogramma

AFRICA16 agosto 2022

La fine della collaborazione anti-jihadista tra Francia e Mali

di Gianluca Cedolin

L'ultimo gruppo di soldati francesi ha lasciato il paese

Ieri, lunedì 15 agosto, l'ultimo gruppo di soldati francesi presenti in Mali ha lasciato il paese, chiudendo una cooperazione che durava dal 2014, anno della firma degli accordi per combattere il terrorismo jihadista nella zona. Come si legge sul Post, gli accordi prevedevano l'addestramento e l'assistenza delle forze locali da parte dell'esercito francese. Già da due anni i rapporti tra Francia e Mali si stavano deteriorando, per via di due colpi di stato compiuti nel paese dal colonnello Assimi Goïta, ma anche per altre ragioni: il passato coloniale francese in Mali, il progressivo avvicinamento del paese africano alla Russia.

 

Per questo già da febbraio la Francia aveva iniziato il ritiro, dopo l'annuncio del ritiro da parte del presidente Macron. Il governo maliano d'altro canto, scrive sempre Il Post, non vedeva a sua volta più di buon grado gli accordi, ritenendoli squilibrati e non paritari. L'esercito francese continuerà comunque a operare nell'instabile regione del Sahel, che comprende, oltre al Mali, anche il Burkina Faso, il Ciad e il Niger.