Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 29 novembre 2020 - Aggiornato alle 14:40
Live
  • 14:31 | Quali sono i paesi che non festeggiano il Natale
  • 14:04 | Isabelle Huppert è la miglior attrice del secolo
  • 12:30 | Lonza Tonnata
  • 12:00 | Chrissy Teigen dalla parte di Meghan Markle
  • 11:56 | Alberi di natale 2020 le ultime tendenze
  • 11:19 | Napoli, contro la Roma maglia stile Argentina per onorare Diego
  • 11:15 | De Magistris annuncia fermata della metro dedicata a Maradona
  • 10:33 | YouTube e i nuovi termini di servizio: cosa cambierà per le pubblicità
  • 10:29 | L'interesse del Milan per Thauvin
  • 10:14 | Le ultime sul piano-vaccini in Italia
  • 10:00 | Chi è Guido Longo, il commissario alla sanità della Calabria
  • 10:00 | Chi è Lashana Lynch, la prima 007 donna
  • 09:55 | Lo scheletro di balena (di 3000 anni fa) scoperto in Thalandia
  • 09:53 | La vittoria del Verona a Bergamo (0-2)
  • 09:35 | Confindustria: Covid shock violento, in lockdown produzione -40%
  • 07:32 | Michael Jordan ha donato 2 milioni di dollari al Banco Alimentare Usa
  • 07:05 | Atalanta-Verona 0-2, decidono Veloso e Zaccagni
  • 06:12 | AstraZeneca: il vaccino anti Covid nel mirino degli hacker
  • 00:02 | Belinelli alla Virtus Bologna: “Mi manca l’EuroLega, voglio tornarci”
  • 23:42 | Inter, anche Marotta apre all’addio di Eriksen
Che cosa sono i paesi frugali (e perché li chiamano così) Giuseppe Conte al vertice Ue del luglio 2020 - Credit: Chine Nouvelle/Sipa / Ipa / Fotogramma
UE 18 luglio 2020

Che cosa sono i paesi frugali (e perché li chiamano così)

di Roberto Pianta

Una traduzione maldestra e il dissidio fra paesi Ue al primo vertice con mascherine

 

In questi giorni, sui giornali e in tv, si parla spesso dei paesi frugali, anche se quasi mai si spiega che cos'abbiano di frugale né quali paesi si vogliano indicare con questo strano termine, e neppure quali orientamenti politici abbiano.

 

Per capirlo, però, occorre andare a Bruxelles, sede della Commissione Europea.

 

Il 17 luglio, qui, i premier dei paesi dell'Unione Europea si sono riuniti di persona per la prima volta da quando è cominciata la pandemia (nei mesi scorsi si erano ovviamente incontrati in videoconferenza, grazie a internet).

 

In ballo c'è il Recovery Fund, il fondo da 750 miliardi di euro che dovrebbe far ripartire l'economia Ue dopo il disastro del Covid.

Ma i 27 primi ministri Ue non sono affatto d'accordo fra loro, e questo da molto tempo.

Soprattutto non sono d'accordo sul modo in cui questi soldi vadano distribuiti. Come sovvenzioni? O come prestiti? E in quale proporzione? 

Secondo il piano di Germania (Merkel) e Francia (Macron), di questi 750 miliardi: 

- 500 dovrebbero essere sovvenzioni, 

- 250, prestiti.

Tuttavia questa ipotesi non piace ad alcuni paesi del Nord Europa, i quali ritengono che almeno una fetta assai più ampia dei soldi vadano prima o poi restituiti dagli stati (Spagna e Italia in particolare, le due economie più colpite dal Covid). 

I paesi che insistono sul prestito sono i cosiddetti 4 "paesi frugali", cioè Austria, Danimarca, Olanda, Svezia.

Ma anche la Finlandia sembra essere sulla stessa linea. 

 

Chi sono i 4 premier "frugali"

Il primo ministro austriaco è il cancelliere Sebastian Kurz, del Partito Popolare, un partito conservatore e cristiano che fa parte del Partito Popolare Europeo, come Forza Italia.

 

La prima ministra danese è Mette Frederiksen, del partito socialdemocratico, quindi di uno schieramento assimilabile al nostro centrosinistra.

 

Il premier olandese è Mark Rutte, a capo del Vvd, un partito conservatore liberale europeista, che al parlamento Ue siede sugli stessi spalti del nostro +Europa (il partito coordinato da Emma Bonino).

 

Infine, la premier della Svezia è Stefan Löfven, anche lui socialdemocratico. 

 

Anche la prima ministra finlandese, che però almeno per ora non fa parte del quartetto, Sanna Marin, è socialdemocratica.

 

Ma perché frugali?

La definizione arriva dal quotidiano finanziario britannico Financial Times, che già a metà febbraio, prima del Covid, aveva usato l'aggettivo inglese "frugal" per indicare i quattro paesi (Austria, Danimarca, Olanda, Svezia) i cui premier avevano scritto una famosa lettera al giornale.

 

Nella lettera, i quattro spiegano le ragioni del loro essere "frugal", che in inglese vuole dire "parsimonioso". La stampa italiana l'ha tradotto frettolosamente in "frugali", che qui da noi riguarda più l'abitudine alla moderazione nel mangiare e nel bere. 

 

I più visti

Leggi tutto su News