TimGate
header.weather.state

Oggi 10 agosto 2022 - Aggiornato alle 21:00

 /    /    /  germania elezioni vittoria spd coalizioni
Elezioni in Germania: vince la Spd, ora serve una coalizione

Il leader della Spd, Olaf Scholz con Franziska Giffey, ministra della famiglia (Spd) e Manuela Schwesig, presidente del Meclemburgo-Pomerania Anteriore (Spd)- Credit: Henning Schacht / IPA / Fotogramma

fine dell'era di angela merkel27 settembre 2021

Elezioni in Germania: vince la Spd, ora serve una coalizione

di Luigi Gavazzi

Accordo più probabile con i Verdi e i liberaldemocratici della Fdp

A urne chiuse e a distanza di alcune ore dalla giornata storica delle elezioni tedesche del 26 settembre, elezioni che hanno segnato l’uscita di scena di Angela Merkel, la Germania si interroga sul proprio futuro politico.

I risultati

I risultati danno la Spd, il partito socialdemocratico, in leggero vantaggio, con il 25,7% dei voti e 206 seggi al Bundestag, il parlamento di Berlino. La Spd aveva 153 seggi nel parlamento uscente.

 

Seguono, molto vicini alla Spd, i cristianodemocratici – Cdu/Csu – il partito che era guidato da Merkel, che ha ottenuto il 24,1% e 196 seggi, ma ne aveva 246.

 

Quindi i Verdi con il 14,8% e 118 seggi (ne avevano 68).

 

Poi ci sono i liberali della Fdp, all’11,5%, con 92 seggi (ne avevano 80).

 

L’estrema destra della Afd è al 10,3% con 83 seggi (ne avevano 94).

 

Infine la Linke (sinistra radicale) che per ora è data al 4,9% con 39 seggi ma potrebbe essere sotto la soglia di sbarramento che è al 5% (aveva 69 seggi). Nel caso non superasse la soglia di sbarramento i 39 seggi della Linke verrebbero ri-distribuiti fra gli altri partiti in proporzione ai voti ottenuti.

Coalizioni

Quel che succederà ora è che sicuramente la Germania verrà governata da una coalizione. E che quasi sicuramente l’incarico per gestire le trattative verrà affidato in prima istanza a Olaf Scholz, leader della Spd, vincitore di misura delle elezioni.

 

La domanda importante riguarda che tipo di colazione verrà costruita. La più probabile è la cosiddetta "coalizione semaforo" – rosso, giallo, verde (Spd, Fdp, Verdi). Non a caso già lunedì mattina i leader dei Verdi e della Fdp hanno dichiarato che si incontreranno per trovare una piattaforma comune con la quale trattare con la Spd. Se i tre partiti troveranno presto un accordo, questo sarà il nuovo governo che si insedierà al Berlino. In caso di fallimento, invece, le carte cambiano e si potrebbero avere coalizioni diverse, persino, anche se assai improbabile, una riedizione della Grande Coalizione uscente fra Cdu/Csu e Spd.

 

-----

LEGGI ANCHE:

Germania, Laschet giù nei sondaggi, Merkel: lui è la via migliore

Elezioni in Germania, Scholz non stupisce, ma vince il dibattito tv

-----------------