TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 13:32

 /    /    /  Guerra in Ucraina: i russi non sfondano nel Donbass
Guerra in Ucraina: i russi non sfondano nel Donbass

- Credit: Sergei Bobylev/Tass Sipa Usa/Fotogramma

l'attacco di putin20 maggio 2022

Guerra in Ucraina: i russi non sfondano nel Donbass

di Carlo Savelli

Le difficoltà dei comandi di Mosca davanti all’impasse dell’offensiva

In queste settimane l’esercito russo continua a provare numerosi assalti alle linee difensive ucraine nel Donbass, confermando l’importanza attribuita da Putin e dai suoi generali a questa campagna militare nell’est dell’Ucraina.

Le offensive russe pare però siano state tutte respinte dagli ucraini, con l’esercito di Mosca che è riuscito al massimo a conquistare minime porzioni territoriali e avanza, come ormai da settimane, a ritmi estremamente lenti.

LEGGI ANCHE:
>>Mariupol, Azovstal, il destino degli ucraini prigionieri dei russi
>>Zelensky: “I russi hanno trasformato il Donbass in un inferno”
>>Chi sta vincendo la guerra nel Donbass
>>SPECIALE GUERRA IN UCRAINA

Lo stato maggiore russo, secondo quanto riportato da Andrea Margelletti nel suo “punto strategico” su La Stampa, avrebbe rimosso alcuni alti ufficiali, a causa del mancato raggiungimento degli obiettivi che erano stati definiti. Ciò secondo Margelletti potrebbe influire sulla condotta della campagna militare.

Gli ufficiali, sottoposti a queste pressioni, potrebbero cercare “di ‘guardarsi le spalle’ per evitare di cadere vittima del giro di vite in corso” Questo, unito ai numerosi ufficiali caduti nel conflitto, può lasciare i soldati senza una forte leadership sul campo, minando ulteriormente le prestazioni dell’esercito russo.