TimGate
header.weather.state

Oggi 02 ottobre 2022 - Aggiornato alle 18:00

 /    /    /  Guerra, il ruolo degli Himars nella controffensiva ucraina su Kherson
Guerra, il ruolo degli Himars nella controffensiva ucraina su Kherson

Un lanciarazzi mobile Himars- Credit: Armed Force of Ukraine, Instar Images/Ipa Fotogramma

l'assalto di putin28 luglio 2022

Guerra, il ruolo degli Himars nella controffensiva ucraina su Kherson

di Carlo Savelli

I lanciarazzi bersagliano con precisione i ponti e i viadotti usati dagli occupanti per collegarsi alle retrovie

Sempre più vicina la controffensiva ucraina su Kherson. Secondo alcune fonti giornalistiche sarebbe in realtà già cominciata, anche se ancora non con tutto il dispiegamento di forze prevedibile.

Secondo Lawrence Freedman, che ne scrive nella sua newsletter 'Comment is Freed', la situazione sul campo è ormai matura; e l'equilibrio si sarebbe ormai spostato in favore dell'Ucraina. Ciò soprattutto per le difficoltà russe nel rimpiazzare i mezzi militari distrutti o perduti, e nel reclutare nuovi uomini, in seguito soprattutto alle azioni con le armi avanzate fornite dagli occidentali.

Freedman tra l'altro spiega che l'area del sud del paese che fa capo a Kherson non è difesa dagli occupanti russi come le zone del Donbass. Anche perché attorno a Kherson è attiva una resistenza ucraina che disturba in modo efficace i russi e i collaborazionisti locali.

Leggi anche:
-Ucraina, così i lanciarazzi Himars fermano l'artiglieria russa
-Speciale, la guerra russa in Ucraina

L'inviato di Repubblica, Daniele Raineri, spiega inoltre che grazie ai lanciarazzi occidentali Himars, gli ucraini stanno martellando da decine di chilometri i ponti stradali e ferroviari usati dai russi. E, secondo le informazioni che circolano fra gli ucraini, potrebbe essere proprio questo fuoco concentrato sulle infrastrutture il segnale che la controffensiva 'potrebbe cominciare da un momento all'altro'.

Fra martedì e mercoledì, in particolare, è stato colpito il grande viadotto Antonovsky sul fiume Dnipro. I russi usano queste infrastrutture per collegare il grosso delle truppe che stanno più a est con i reparti che occupano la città di Kherson. Raineri riferisce che in città sono comparsi i manifesti della resistenza che invitano i russi ad andarsene e minacciano che altrimenti gli 'Himars vi mostreranno la strada'.