TimGate
header.weather.state

Oggi 06 agosto 2022 - Aggiornato alle 18:00

 /    /    /  Guerra in Ucraina: il Lugansk ora è dei russi, cosa succederà
Guerra in Ucraina: il Lugansk ora è dei russi, cosa succederà

Reparti ceceni protagonisti nell'aggressione russa all'Ucraina- Credit: Sergei Bobylev/Tass/Sipa/Forogramma

l'assalto di putin04 luglio 2022

Guerra in Ucraina: il Lugansk ora è dei russi, cosa succederà

di Carlo Savelli

La caduta di Lysychansk segna la prima vera vittoria per gli aggressori

Con la presa di Lysychansk (e quelle da confermare di Bilohorivka e Verkhnokamyanske), Mosca ottiene la sua prima vera vittoria nel conflitto: il Lugansk è in mano russa.

Con la conquista dell'ultima città importante, Lysychansk, i russi prendono di fatto il controllo dell'oblast di Lugansk, prima parte del progetto più ampio di conquista dell'intero Donbass.

Leggi anche:
Qual è il ruolo della Bielorussia nella guerra in Ucraina
Perché l'artiglieria ucraina è in difficoltà con le munizioni
Perché è importante la riconquista ucraina dell'Isola dei Serpenti
Speciale, la guerra russa in Ucraina

Le truppe ucraine si sono ritirate dalla città, per evitare di essere circondate e rimanere intrappolate in quello che, ormai, di fatto è territorio nemico. Andrea Margelletti su La Stampa scrive che probabilmente ora riformeranno una linea di difesa tra le città di Siversk e Bakhmut, con le truppe russe che con tutta probabilità continueranno ad avanzare mettendo nel mirino l'oblast di Donetsk.

Anche più a ovest si continua a combattere, nella zona a sud di Izium, con le truppe russe che cercano di avanzare verso Slovyansk. Gli ucraini possono ancora contare sulla barriera naturale rappresentata dal fiume Donec, ma è probabile che i russi aumenteranno la pressione anche in questa zona.