Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 31 luglio 2021 - Aggiornato alle 22:00
Live
  • 18:10 | L’Italvolley femminile cede alla Cina
  • 18:05 | Hamilton torna in pole position in Ungheria
  • 18:00 | Covid, i dati del 31 luglio: il tasso di positività è al 2,5%
  • 17:40 | G20 della Cultura al Colosseo, che cos'è la "Dichiarazione di Roma"
  • 15:30 | L'Italia è in fiamme da nord a Sud, roghi in tutto il Paese
  • 15:26 | Vaccino, la terza dose "a 12 mesi dalla seconda"
  • 15:13 | I possibili tamponi a prezzo calmierato
  • 13:08 | Basket, Olimpiadi: l’Italia piega la Nigeria 80-71 e centra i quarti
  • 10:09 | L’argento di Mauro Nespoli nel tiro con l’arco
  • 10:00 | Economia, così cresce la fiducia del paese
  • 09:29 | Ufficiale Matteo Lovato all’Atalanta
  • 09:15 | Covid, Brusaferro: ecco perché dobbiamo muoverci ancora con prudenza
  • 09:03 | I bronzi di Simona Quadarella e Irma Testa
  • 00:15 | Basket, NBA draft: la prima scelta assoluta è Cunningham (Detroit)
  • 20:26 | Per Rea il futuro è in SBK, ma “mai dire mai alla MotoGP”
  • 19:00 | Covid, monitoraggio Iss: l'Rt è salito a 1,57
  • 18:03 | L’Italvolley maschile vola ai quarti del torneo olimpico
  • 16:39 | La variante Delta si diffonde come la varicella
  • 16:09 | Covid, perché la Cina ha accusato gli Usa di terrorismo
  • 16:08 | L'aumento dei contagi a Tokyo: stato d'emergenza fino al 31 agosto
Biden e Putin a Ginevra, 16 giugno 2021 Biden e Putin a Ginevra, 16 giugno 2021 - Credit: TASS / IPA / Fotogramma
GINEVRA 17 giugno 2021

La politica internazionale dopo l'incontro tra Biden e Putin

di Michela Cannovale

In poche parole: il tono è cambiato, la sostanza molto meno


Stabilità strategica: è questa la parola d’ordine per il dialogo futuro tra Stati Uniti e Russia dopo che Biden e Putin si sono incontrati a Villa La Grange, a Ginevra, mercoledì 16 giugno.

 

L’esito del summit si potrebbe riassumere così, come nota giustamente Sky TG24: il tono è cambiato, la sostanza molto meno.

I due Paesi non sono più vicini, ma semplicemente un po’ meno lontani.

 

"Un'altra Guerra Fredda non sarebbe nell'interesse di nessuno. Putin ed io abbiamo condiviso responsabilità uniche per gestire i rapporti fra due colossi, rapporti che devono essere stabili e prevedibili. La mia agenda non è essere contro la Russia, è per le persone americane", ha fatto sapere Biden nella conferenza stampa dopo il summit. "Ho dato a Putin una lista di 16 infrastrutture critiche" che rimarranno esenti da ogni forma di attacco, ha aggiunto il presidente statunitense, specificando che Mosca "sa che agiremo" se ci saranno cyberattacchi o interferenze sulle elezioni.

 

- LEGGI ANCHE: Biden: in summit con Putin sui diritti non staremo a guardare

 

Putin, dal canto suo, ha definito il colloquio "molto costruttivo", aggiungendo di non ritenere che ci sia stata "ostilità" durante l’incontro. Anzi, di Biden ha detto che è uno "statista esperto" e che "è molto diverso dal presidente Trump".

 

I due leader sono riusciti a trovare un accordo per il ritorno dei diplomatici Usa espulsi da Mosca dopo che Biden, in riferimento al caso Navalny, aveva definito Putin “un killer”. Hanno inoltre concordato di iniziare consultazioni sulla cyber security e sul futuro del trattato New START (New Strategic Arms Reduction Treaty) sulla riduzione delle armi nucleari.

 

- LEGGI ANCHE: La stretta di mano tra Biden e Putin al summit a Ginevra

 

I punti di disaccordo

Ecco i punti che rimangono ancora aperti dopo il summit di Ginevra:

 

- Per quanto riguarda il caso Navalny, il presidente statunitense ha ribadito: "Noi continueremo a sollevare questioni per casi come Alexei Navalny e tutte le questioni legate ai diritti umani. L'ho detto a Putin: non tollereremo violazioni dei diritti democratici e risponderemo". E ha aggiunto: "Sarebbe devastante se Navalny dovesse morire, ho detto chiaramente che è una grande posta in gioco".

 

- Altro punto di disaccordo è il campo di prigionia statunitense a Guantanamo, sull’isola di Cuba, e lo scambio dei detenuti tra i due Paesi. "Guantanamo è ancora aperto, e non corrisponde agli standard internazionali dei diritti umani o alle leggi degli Stati Uniti. Di che diritti umani stiamo parlando? In Europa c'erano prigioni dove si torturava. In Russia stiamo sviluppando il nostro percorso", ha detto Putin in conferenza stampa. "Abbiamo parlato del tema dei cittadini Usa detenuti in Russia e su questo punto potremo trovare un compromesso", ha aggiunto il presidente russo.

 

- Riguardo uno dei temi più concreti dell’incontro, quello degli attacchi informatici che secondo Washington sono imputabili a Mosca, Putin ha ribadito di non saperne nulla, nonostante Biden gli abbia fornito informazioni precise sui gruppi criminali attivi in Russia e responsabili degli attacchi con richieste di riscatto, come quello che ha interessato recentemente un oleodotto negli Stati Uniti.

 

- Biden ha sottolineato inoltre che il sostegno alla sovranità dell’Ucraina da parte degli Stati Uniti rimarrà “incrollabile”.

 

---

 

 

I più visti

Leggi tutto su News