TimGate
header.weather.state

Oggi 05 luglio 2022 - Aggiornato alle 17:00

 /    /    /  La collezione Rumma dona alcune preziose opere a Capodimonte
La collezione Rumma dona alcune preziose opere a Capodimonte

La facciata del museo di Capodimonte a Napoli- Credit: Napolipress / Fotogramma

ARTE23 giugno 2022

La collezione Rumma dona alcune preziose opere a Capodimonte

di Maria Verderio

Si tratta di oltre 70 pezzi di artisti italiani operanti dagli Anni Settanta a oggi, con un particolare focus sull'Arte Povera

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte sta diventando sempre più importante e al centro di interessanti movimenti espositivi. L’ultima novità che lo riguarda è il grande dono che la collezionista Lia Rumma ha deciso di fare: una selezione di oltre 70 opere di circa 30 artisti italiani.

La donazione

Il corpus di opere che verrà donato al museo comprende nomi importantissimi della storia dell’arte, da Michelangelo Pistoletto a Jannis Kounellis, dai cugini Merz a Giulio Paolini e Pino Pascali. Le opere verranno esposte nella Palazzina dei Principi del museo napoletano, posta davanti alla reggia.

Lia e Marcello Rumma

A fare il dono di inestimabile valore è stata la Galleria di Lia Rumma che, dal 2010, ha anche una grande sede milanese oltre a quella storica a Napoli. Lia e Marcello iniziarono a muovere i primi passi nell’arte agli inizi degli Anni Settanta imponendosi subito nel panorama dei collezionisti.

Gli artisti

Seguirono principalmente artisti fuori dagli schemi. La coppia fondò anche una casa editrice nel 1969. La loro ricerca si orinetò fin da subito verso movimenti artistici come l’Arte Povera, la Minimal Art, la Concepual Art. Oggi nella Galleria si muovono artisti del calibro di Marina Abramovic e Joseph Kosuth.