Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie Clicca Qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

menu
Oggi 30 maggio 2020 - Aggiornato alle 14:45
Live
  • 16:34 | Perché acquistare su Banggod, un mondo di convenienza
  • 16:31 | Regno Unito: "Offriremo il nostro passaporto a Hong Kong"
  • 15:25 | Gravina: 'Il calcio italiano ne esce rafforzato'
  • 15:24 | Il nuovo singolo di Tones and I è su TIMMUSIC
  • 15:21 | Roger Federer è l’atleta più pagato al mondo
  • 15:19 | La Lega chiede al governo di anticipare la Coppa: 12 e 13 giugno
  • 14:38 | La reunion dei Take That nella speciale playlist di TIMMUSIC
  • 13:26 | Calcagno (Aic): 'Giocare solo nei preserali e la sera'
  • 12:28 | Trump ha annunciato la rottura dei rapporti con l'Oms
  • 12:18 | Chi sono i 4 finalisti di "Amici Speciali - con TIM insieme per l'Italia"
  • 12:18 | Involtini di vitello con prosciutto e mozzarella
  • 12:15 | Torta gelato meringata
  • 11:55 | La riapertura dei confini regionali
  • 11:08 | In tutti gli Usa continuano le proteste per l'uccisione di George Floyd
  • 10:59 | Formula 1, la Williams è in vendita
  • 10:39 | Serie A fino ad agosto: che succede con i contratti in scadenza?
  • 09:56 | Icardi al Psg, c’è l’accordo con l’Inter
  • 09:41 | Come pianificare la pubblicazione di un tweet
  • 09:00 | Domenica In, Mara Venier nella bufera per il cachet di Pamela Prati
  • 09:00 | La campagna digitale #MirrorTheWorld di Westwood
Carrie Lam, governatrice di Hong Kong Carrie Lam, governatrice di Hong Kong - Credit: Liau Chung-Ren / IPA / Fotogramma
ASIA 21 maggio 2020

Hong Kong, cos'è la legge sulla sicurezza nazionale

di Michela Cannovale

Le autorità di Pechino, secondo quanto riportano i media locali, tra cui il South China Morning Post, hanno dato il via all’iter per la legge sulla sicurezza nazionale da imporre ad Hong Kong.

 

La norma vieterebbe e punirebbe le attività di carattere secessionista e sovversivo e le interferenze internazionali.

Il governo aveva tentato di imporre la legge già nel 2003, salvo poi doverla ritirare a causa delle contestazioni dei residenti dell’ex colonia britannica.

 

Ma le proteste del 2019, lunghe e violente, contro la legge sulle estrazioni, ha fatto sentire di nuovo a Pechino il bisogno di un maggior controllo sulla città. Tuttavia, sottolinea Repubblica, “con una legge del genere in vigore tutte le proteste dello scorso anno potrebbero essere classificate come atti di sedizione, non più di ribellione, e i manifestanti processati come tali”, mettendo in dubbio l’autonomia di cui, perlomeno sulla carta, gode Hong Kong.

 

La norma verrà discussa da venerdì 22 maggio in occasione delle Due Sessioni, riunione annuale del Parlamento cinese.

 

- LEGGI ANCHE: Hong Kong, Carrie Lam: "La legge sull'estradizione è morta"

Leggi tutto su News