Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 22 gennaio 2021 - Aggiornato alle 13:06
Live
  • 19:20 | Torna TIM Party con la seconda edizione del web talent
  • 12:47 | Chi ha inventato lo Spritz: storia, origini e varianti
  • 12:25 | L'offensiva di Joe Biden contro il Covid-19
  • 12:02 | In Europa le frontiere restano aperte, per ora
  • 12:00 | Ravanelli ricette: come cucinarli
  • 11:59 | Come arredare una villa in campagna
  • 11:54 | ATP CUP, l’Italia pesca Austria e Francia
  • 11:53 | Medicina tradizionale cinese e filosofia orientale
  • 11:39 | Il Bologna vuole Marko Arnautovic
  • 11:26 | Il Times dice che il GIappone annullerà le Olimpiadi
  • 11:22 | Il programma dell’ultima giornata di andata
  • 10:57 | Il ritorno in campo di Senad Lulic
  • 10:46 | Le misure antismog in Lombardia
  • 10:40 | Moussaka vegetariana
  • 10:01 | Economia, il Recovery Plan all’esame del Parlamento
  • 09:58 | Dove buttare e come smaltire toner e cartucce per stampanti
  • 09:41 | Governo, Benassi sottosegretario con delega ai Servizi segreti
  • 09:30 | Gli Usa rientrano nell'accordo di Parigi: cosa significa
  • 09:00 | “Distratta-mente” è l’album d’esordio de Il Pretesto, l’intervista
  • 06:00 | I titoli dei giornali di venerdì 22 gennaio
Bloomington, proteste per l'esecuzione di Lisa Montgomery Bloomington, proteste per l'esecuzione di Lisa Montgomery - Credit: Jeremy Hogan / SOPA Images / IPA / Fotogramma
STATI UNITI 13 gennaio 2021

Usa, chi era Lisa Montgomery, condannata a morte e giustiziata

di Michela Cannovale

Le esecuzioni federali erano ferme da 17 anni (ma non nei singoli Stati)

Lisa Montgomery, 52 anni, è stata giustiziata martedì 12 gennaio nel carcere federale di Terre Haute, in Indiana, Stati Uniti, dopo che la Corte Suprema Usa ha revocato all’ultimo minuto la sospensione dell’esecuzione.

I legali dell’imputata, infatti, avevano tentato invano di convincere i giudici della sua instabilità mentale.

 

Cos'era successo

La donna era stata condannata nel 2007 per aver ucciso la 23enne incinta Bobbie Jo Stinnett e averle rubato il feto di otto mesi attraverso un parto cesareo nel 2004. L’arresto era avvenuto il giorno dopo l'omicidio, quando Montgomery aveva mostrato in pubblico la neonata fingendo di esserne la madre. La bambina, Victoria Jo, è stata poi cresciuta dal padre biologico e oggi ha 16 anni.

 

Pene capitali, tra Stati e governo federale

Negli Stati Uniti le pene capitali possono essere decise sia a livello statale, sia a livello federale. Mentre 16 detenute sono state condannate a morte per sentenza dei singoli Stati nel corso degli ultimi decenni, Montgomery è la prima donna giustiziata dal governo federale dal 1953.

 

Prima di lei, l'ultima donna uccisa dal governo è stata Bonnie Heady, morta in una camera a gas nel Missouri nel 1953, secondo il Death Penalty Information Center.

 

Le esecuzioni federali erano rimaste in pausa per 17 anni prima che il presidente Donald Trump ne ordinasse la ripresa ad inizio 2020.

 

- LEGGI ANCHE: Come sarà la cerimonia inaugurale di Joe Biden

 

Secondo quanto riporta la BBC, poco prima dell’esecuzione le è stato chiesto se avesse un'ultima parola. Montgomery ha risposto "no". Se ne è andata così, senza dire altro.

 

Per i suoi avvocati e la Commissione Interamericana dei Diritti Umani, la donna era nata con gravi danni cerebrali, da bambina era stata abusata sessualmente dal padre e quando ha ucciso Stinnett, hanno detto, “non era in contatto con la realtà”. Secondo la famiglia dell’imputata, tuttavia, l’omicidio è stato così orribile che meritava di essere giustiziata, a prescindere dalla sua salute mentale.

I più visti

Leggi tutto su News