Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 30 novembre 2021 - Aggiornato alle 03:00
News
  • 00:26 | Coppa Davis, Italia eliminata ai quarti dalla Croazia
  • 23:53 | Basket, qualificazioni Mondiali: l’Italia si rialza, Olanda ko 75-73
  • 23:33 | Le parole di Speranza sulla variante Omicron
  • 22:07 | MotoGP: il saluto social di Valentino Rossi ai tifosi
  • 22:01 | Leo Messi ha vinto il Pallone d’oro
  • 20:53 | "Il virus ha mostrato come dipendiamo gli uni dagli altri"
  • 20:03 | Nucleare iraniano: a Vienna ricominciano le trattative
  • 17:30 | Riforma del processo civile: ecco cosa prevede
  • 17:24 | Roma, Pellegrini infortunato rientra nel 2022
  • 17:00 | Covid, i dati del 29 novembre: tasso di positività al 2,9%
  • 14:35 | Juve, Codacons: 'Se accuse confermate retrocessione'
  • 13:55 | Inter, Inzaghi perde Darmian e Ranocchia per 15-20 giorni
  • 13:49 | Allegri: 'Ne usciremo, servono calma e pazienza'
  • 13:32 | Chi era Virgil Abloh, direttore creativo di Louis Vuitton morto a 41 anni
  • 11:54 | Aumentano i vaccini: una conseguenza di Super Pass e variante
  • 11:41 | Speranza: "Non sono allo studio ulteriori misure anti-Covid"
  • 11:29 | Basket, Petrucci a Banchero: “Ti aspetto presto in Nazionale”
  • 11:28 | Variante Omicron, perché l'Oms non vuole chiudere le frontiere
  • 11:15 | Napoli, Matteo Politano è guarito dal Covid-19
  • 11:07 | Coppa Davis, l’Italia sfida la Croazia ai quarti di finale
Che cosa sta succedendo in Nigeria La maglietta esposta dal centravanti del Napoli Osimhen in sostegno ai manifestanti - Credit: Salvatore Laporta / IPA / Fotogramma
ESTERI 21 ottobre 2020

Che cosa sta succedendo in Nigeria

di Gianluca Cedolin

Da giorni la gente in piazza contro la polizia violenta (che spara sulla folla)

 

Da venti giorni in tutta la Nigeria le persone stanno manifestando nelle strade contro la polizia, soprattutto la Sars (Special anti-robbery squad, squadra speciale antirapina), e i suoi metodi brutali e violenti, che da anni violano i diritti umani.

Le proteste sono divampate dopo che, i primi di ottobre, ha iniziato a girare online il video della morte di un uomo, ucciso con un colpo di pistola da parte degli agenti della Sars. Durante gli scontri con la polizia ci sono stati morti e centinaia di feriti: gli agenti hanno spesso aperto il fuoco, e il governo l’altro giorno ha imposto un coprifuoco di 24 ore, nel tentativo (inutile) di fermare le manifestazioni.

 

Come ha scritto Il Post, le Sars sono state create nel 1992 per occuparsi di rapine a mano armata e altri crimini gravi, ma da sempre sono accusate di commettere abusi e violenze di vario tipo quali arresti arbitrari, estorsioni, torture, omicidi. Amnesty International, ha accertato 82 casi di abusi commessi da questa squadra di polizia tra il 2017 e il 2020, soprattutto nei confronti dei giovani (che sono anche i principali attori della protesta). Contro le violenze della Sars si sono esposti anche i due attaccanti nigeriani Osimhen e Simy, dopo i gol segnati nell’ultimo weekend di Serie A.

 

Lo scorso 11 ottobre il governo ha sciolto le Sars, istituendo una task force per verificare gli abusi; gli agenti, tuttavia, sono stati ricollocati in altre forze di polizia, e sono state create nuove squadre, ragion per cui le manifestazioni contro i metodi violenti della polizia nigeriana stanno continuando. Il Guardian ha raccontato che tantissime persone sono scese in strada nonostante il coprifuoco, e che la polizia ha sparato sulla folla nel tentativo di disperderla, uccidendo o ferendo diversi manifestanti.

 

I più visti

Leggi tutto su News