TimGate
header.weather.state

Oggi 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 01:00

 /    /    /  "Non ci sarà alternativa alle bandiere ucraine"
"Non ci sarà alternativa alle bandiere ucraine"

Volodymyr Zelensky- Credit: ABACA / Ipa-Agency.net / Fotogramma

LA GUERRA28 maggio 2022

"Non ci sarà alternativa alle bandiere ucraine"

di Michela Cannovale

Lo ha detto il presidente Zelensky, sottolineando che "il Donbass sarà nostro"

"Dobbiamo aumentare le nostre difese, aumentare la resistenza, così che il Donbass torni a essere Ucraina". È quanto ha affermato il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky nel videomessaggio in cui parla della situazione nella regione sud-orientale del Paese, dove l'offensiva russa è sempre più violenta e i separatisti filo-russi hanno preso il centro di Lyman.

 

"E anche se la Russia porta distruzione e sofferenza ovunque - ha proseguito - ricostruiremo comunque ogni città. Non c'è e non ci sarà una vera alternativa alle nostre bandiere ucraine".

 

Il leader ucraino ha poi ammesso di riconoscere che la situazione nel Donbass è "molto difficile" e ha spiegato che "gli occupanti stanno cercando di raggiungere in almeno 100 giorni di guerra gli obiettivi che speravano di raggiungere nei primi giorni dopo il 24 febbraio".

 

"Quindi - ha aggiunto ancora Zelensky - hanno concentrato il massimo dell'artiglieria e delle riserve nel Donbass. Ci sono attacchi missilistici e aerei, tutto. Stiamo proteggendo il nostro Paese nel modo in cui le nostre attuali risorse difensive ci permettono. Stiamo facendo di tutto per accrescerle. E le incrementeremo".

 

"Il Donbass sarà ucraino"

"Se gli occupanti pensano che Lyman o Severodonetsk saranno loro, si sbagliano. Il Donbass sarà ucraino. Perché siamo noi, è la nostra essenza", ha ribadito Zelensky.

 

>> SPECIALE GUERRA IN UCRAINA