Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 11 luglio 2020 - Aggiornato alle 04:00
Live
  • 20:16 | Jay-Z ha firmato una partnership con il Milan (e annuncia grandi sorprese)
  • 19:54 | Insalata acciughe e arance
  • 19:48 | Francesca Michielin live al festival di Stella McCartney, ecco il video
  • 19:00 | Le vacanze di Kate, William e dei principini
  • 18:45 | La Ferrari correrà il GP numero 1000 della storia al Mugello
  • 18:00 | Che cosa pensano gli italiani di Immuni
  • 17:30 | Sarri: 'L'Atalanta è come dal dentista , sai che farà male'
  • 17:22 | Mariah Carey svela tutti i suoi segreti in un libro autobiografico
  • 17:15 | Meghan Markle e il primo impegno con Michelle Obama
  • 17:10 | Conte: "Prorogheremo lo stato d'emergenza"
  • 16:55 | Istanbul, Santa Sofia sarà trasformata in moschea
  • 16:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 16:28 | Perché la Consulta ha bocciato una parte del decreto sicurezza
  • 16:17 | F1 2020, ecco la Deluxe Schumacher Edition
  • 16:14 | La misteriosa morte del sindaco di Seoul
  • 15:56 | Inzaghi: Condizionati da infortuni e sviste, serve spensieratezza
  • 15:51 | La Juventus ci riprova per Zaniolo
  • 14:47 | La playlist con le Nuove Uscite della settimana su TIMMUSIC
  • 14:21 | Arredamento 2020, gli accessori più venduti
  • 14:05 | Champions ed Europa League a porte chiuse
Antonio Guterres, Segretario Generale dell'ONU Antonio Guterres, Segretario Generale dell'ONU - Credit: Albin Lohr-Jones / IPA / Fotogramma
COVID-19 27 giugno 2020

Onu: "Contro il virus serve una strategia globale"

di Michela Cannovale

"Anche se organizzazioni come l'Onu comportano sempre delle contraddizioni", ha detto Guterres

“Abbiamo bisogno di una leadership globale, altrimenti non potremo rispondere efficacemente a sfide come una pandemia.

Uno dei miei obiettivi è rendere la nostra organizzazione più agile per poter rispondere meglio ai problemi delle persone. Ma per la maggior parte delle riforme c'è bisogno del consenso di tutti gli Stati membri e questo rende il processo più lento”.

 

Lo ha detto il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres intervistato da Repubblica, tracciando inoltre un bilancio delle attività dell’Organizzazione.

 

Le Nazioni Unite, ha precisato Guterres, non sono “una federazione di democrazione”, ma piuttosto “un'organizzazione in cui sono rappresentati tutti i Paesi del mondo”. In questo senso, “le organizzazioni intergovernative comportano inevitabilmente delle contraddizioni” per le quali “la comunità internazionale non riesce a trovare una risposta comune alla pandemia”. Quindi “le strategie continuano a rimanere diversissime tra un Paese e l'altro” e “la ragione principale di questo fatto sono i rapporti disfunzionali fra le maggiori potenze”.

 

Il mondo dopo il coronavirus

Come sarà il mondo dopo il coronavirus? Due gli scenari possibili per Guterres:

 

- in quello più ottimista, i Paesi sviluppati “coordineranno le loro risposte e riusciranno a contenere il virus per evitare una seconda ondata” mentre “i Paesi in via di sviluppo riusciranno a evitare una catastrofe” e così “nel giro di due o tre anni le cose torneranno alla normalità”.

- In caso contrario, “la risposta coordinata non ci sarà e vedremo un disastro nell'emisfero meridionale e una seconda ondata pesante nel Nord del mondo, con conseguenze economiche terribili e una depressione mondiale di cinque o sette anni”.

 

“È comunque ancora roppo presto per prevedere che traiettoria seguirà il mondo nell'era post-pandemia, ma speriamo che questa crisi svolga la funzione di un campanello d'allarme”, ha concluso Guterres.

 

- LEGGI ANCHE: La nuova impennata di casi negli Stati Uniti

Leggi tutto su News