Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 gennaio 2021 - Aggiornato alle 08:16
Live
  • 07:02 | Google: ecco come cambierà il look delle ricerche da PC
  • 06:43 | Eurolega: l’Olimpia Milano soffre ma batte anche l’Olympiacos 90-79
  • 06:00 | I titoli dei giornali di mercoledì 27 gennaio
  • 00:06 | Ibra e Lukaku infiammano un derby da libri di storia
  • 23:06 | La pandemia ha reso i ricchi ancora più ricchi
  • 23:06 | EuroCup, Top 16: Virtus Bologna senza freni, Buducnost demolito 87-65
  • 22:53 | Coppa Italia, Lukaku ed Eriksen portano l'Inter in semifinale
  • 21:29 | EuroCup, Top 16: il Boulogne Levallois piega Trento 92-86 all’overtime
  • 19:03 | Twitter e il progetto Birdwatch: gli utenti segnaleranno le fake news
  • 19:01 | Perché il Giorno della Memoria è proprio il 27 gennaio
  • 18:47 | La riapertura dell’Antiquarium a Pompei
  • 18:41 | L’offerta faraonica del Psg a Sergio Ramos
  • 18:34 | Coppa Italia, Gasperini: 'Papu Gomez ha dato tanto all'Atalanta'
  • 18:34 | Chi è Arisa e cosa canta al Festival 2021
  • 18:30 | L’Estonia è il primo paese guidato solo da donne
  • 18:30 | Brooklyn Beckham e il tatuaggio d’amore
  • 17:59 | Coppa Italia, Inzaghi: 'Atalanta due volte in una settimana'
  • 17:57 | Coppa Italia, Pirlo: 'Evitiamo brutte figure con la Spal'
  • 17:52 | Voglia di disegnare? Lasciati ispirare dalla playlist di TIMMUSIC!
  • 17:38 | Dzeko-Roma, ecco perché la cessione è molto complicata
Cannabis Cannabis - Credit: Pixabay
MONDO 3 dicembre 2020

L’ONU ha riconosciuto le proprietà medicinali della cannabis

di Michela Cannovale

La sostanza è stata rimossa dalla tabella che la affiancava ad eroina e cocaina

La mattina del 2 dicembre la Commission on Narcotic Drugs dell’ONU (CND), l’organo esecutivo per la politica sulle droghe delle Nazioni Unite, ha riclassificato la cannabis riconoscendone ufficialmente le proprietà medicinali.

 

Dei 53 stati membri della CND riuniti a Vienna, 27 hanno votato a favore (Italia compresa), 25 contro (tra cui, in Europa, la Repubblica Ceca e l’Ungheria, e gran parte dei paesi asiatici e africani) e uno si è astenuto (Ucraina).

Oggi ne dava conto @fuoriluogoit su #ilmanifesto - https://t.co/Q5llKatnPH pic.twitter.com/hxGpZaojmA

— il manifesto (@ilmanifesto) December 2, 2020

 

In particolare, la cannabis è stata cancellata dall’elenco delle sostanze stupefacenti più pericolose: la cosiddetta “Tabella IV” (una delle quattro tabelle che dal 1961 classificano le piante e i loro derivati psicoattivi a seconda della loro pericolosità), che la vedeva affiancata a sostanze come eroina e cocaina.

 

Dal 2007 in Italia è consentito l’utilizzo terapeutico della cannabis solo dietro regolare prescrizione medica, ma spesso il fabbisogno supera la produzione e importazione del farmaco. Nello specifico, secondo il report Estimated World Requirements of Narcotic Drugs 2020 dell'International Narcotics Control Board, il nostro Paese necessiterebbe di 1.950 kg di cannabis medica ogni anno, ma nel 2019 lo Stabilimento chimico farmaceutico di Firenze ne ha prodotti solo 157 kg, il che ha costretto lo Stato ad acquistarne altri 252 kg dall’Olanda.

 

Marco Perduca, che coordina la campagna "Legalizziamo!" per l’Associazione Luca Coscioni, ha scritto sul suo sito internet che “la decisione di oggi toglie gli ostacoli del controllo internazionale, imposti dal 1961 dalla Convenzione unica sulle sostanze narcotiche, alla produzione della cannabis per fini medico-scientifici” e che “finalmente la scienza diventa un elemento fondamentale per aggiornare decisioni di portata globale”.

 

La rimozione della cannabis dalla lista delle sostanze più dannose non avrà effetti immediati, ma il voto faciliterà la ricerca scientifica associata a malattie come il Morbo di Parkinson, la sclerosi, l’epilessia, il dolore cronico e il cancro.

I più visti

Leggi tutto su News