Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 febbraio 2021 - Aggiornato alle 20:00
Live
  • 23:45 | Festa della donna, regali
  • 19:55 | G20, Franco: si allargano disuguaglianze, invertire tendenza
  • 18:11 | Video ricetta brownies
  • 17:56 | Torta salata con funghi
  • 17:08 | Emma e Monica Guerritore all'Ariston per Achille Lauro
  • 17:00 | Operazione Risorgimento Digitale TIM: Cassetto fiscale e fascicolo previdenziale
  • 16:30 | Chi è Emily VanCamp: curiosità, carriera e fidanzato
  • 16:24 | Geochimica, i campi di studio della scienza ambientale
  • 16:14 | Camila Giorgi, vita privata e curiosità della tennista
  • 16:14 | Come ridurre il consumo di energia elettrica a casa
  • 15:25 | La crisi del lavoro nell’anno del Covid
  • 15:20 | L’evasione di massa da un carcere di Haiti
  • 15:05 | I colori delle regioni, dal primo marzo
  • 15:00 | A Limbiate l'ultimo saluto all'ambasciatore Luca Attanasio
  • 15:00 | Cosa dice il rapporto della Cia sul caso Khashoggi
  • 14:59 | Lautaro alla Gazzetta: “Rinnovo e vinco lo scudetto”
  • 14:35 | Basket, Serie A 2020/2021: il programma della ventesima giornata
  • 14:00 | La sorella di Lady Diana ebbe un flirt con il principe Carlo
  • 13:57 | Svelata la causa del malore del principe Filippo
  • 13:52 | L’Ottocento e il mito di Correggio: la mostra a Parma
André Ventura (2° da sinistra) al lancio del libro di João Lemos Esteves - André Ventura (2° da sinistra) al lancio del libro di João Lemos Esteves - "D-Day, il giorno di The Donald" - Credit: Wikimedia Commons
VERSO LE ELEZIONI 23 gennaio 2021

Perché il Portogallo dovrebbe temere l'avvento di André Ventura

di Michela Cannovale

Il deputato di estrema destra ha scalato velocemente i sondaggi elettorali

Con un sistema sanitario in piena crisi a causa della pandemia, il Portogallo si prepara ad affrontare le elezioni presidenziali domenica 24 gennaio.

 

Secondo i giornali locali, l’attuale presidente, il conservatore Marcelo Rebelo de Sousa, rimane il grande favorito (i sondaggi di Eurosondage, Aximage e ISCTE/ICS parlano di circa il 60% delle preferenze).

Eppure in molti sostengono che la prevedibile bassa affluenza alle urne per gli alti livelli di contagio potrebbe favorire l’emergente candidato di estrema destra André Ventura, che per ora ha solo il 13% delle preferenze.

 

Chi è André Ventura

Ventura è una figura anomala nel panorama del Portogallo, paese che si è fino ad oggi distinto per aver stroncato sul nascere l'emergere dell'estrema destra che ha invece segnato gli ultimi anni della politica di molte nazioni europee.

 

- LEGGI ANCHE: In Portogallo la sinistra ha vinto le elezioni

 

Nel 2021, due anni dopo la creazione del suo partito Chega! (Basta!), il deputato 38enne ed ex conduttore di talk show calcistici va alle elezioni con una retorica che è non dissimile da quella di Marine Le Pen o Matteo Salvini, tra utilizzo smodato dei social come principale canale di comunicazione, condanna all’immigrazione illegale, elogio di pene detentive più severe (è un convinto simpatizzante della castrazione chimica in caso di stupro e pedofilia), oltre a sostenere con forza la riduzione del numero di parlamentari.

 

Come ricorda Europa Press, il suo partito ha anche proposto una votazione sull’agghiacciante possibilità di rimuovere le ovaie alle donne che abortiscono, ha sostenuto l'espulsione dal Paese della deputata di colore Joacine Katar Moreira, e ha messo in discussione l’importanza della Rivoluzione dei Garofani che mise fine alla dittatura nel 1974.

 

Ma non sono solo questi i motivi per cui il popolo portoghese dovrebbe temere André Ventura. La verità è che un suo avvento (magari non nel 2021 come presidente, ma in un futuro non troppo remoto e in una qualche veste) è ben più probabile di quanto ci si possa aspettare guardando solo ai sondaggi.

 

A metà gennaio, per esempio, la sinistra ha organizzato una manifestazione di protesta contro Ventura che aveva insultato pubblicamente Marisa Matias, deputata portoghese al Parlamento europeo per il partito politico Bloco de Esquerda. Perché l’aveva insultata? Perché Matias osa truccarsi, perdendo in questo modo la sua serietà, secondo Ventura, e “assomigliando più che altro a una bambola”. Il simbolo della manifestazione era un rossetto rosso.

 

Eppure né questa protesta né un altro corteo organizzato a Setúbal contro il sovranismo di Ventura sembrano aver ammaccato la sua campagna elettorale, che in sole due settimane ha fatto spiccare il volo al suo partito, passato nei sondaggi regionali dal 2% all’11% delle preferenze. Rebelo de Sousa, nel frattempo, è calato di 8 punti percentuali da dicembre a gennaio.

 

Le elezioni nel caos della pandemia

Come dicevamo all’inizio, il Portogallo è stato messo in ginocchio dalla pandemia (che in un anno ha fatto 9.500 morti e 600.000 positivi). Ventura è un volto nuovo e, come spesso accade, una luce di speranza per quanti stanno cercando, disperatamente e con difficoltà, di rimanere a galla.

 

Secondo il presidente Rebelo de Sousa, uno scenario plausibile è che, dopo il voto del 24 gennaio, si vada ai ballottaggi. "Basta il 70% di astensione perché un secondo turno diventi inevitabile", ha avvertito, parlando di quello che sarebbe un fenomeno senza precedenti in quasi mezzo secolo di democrazia.

 

- LEGGI ANCHE: Coronavirus, il punto sulla pandemia in Italia e nel mondo

I più visti

Leggi tutto su News