Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 aprile 2021 - Aggiornato alle 22:21
Live
  • 06:07 | Basket, Serie A: risultati, tabellini e classifica dopo la 28ª giornata
  • 00:01 | Basket, Serie A: Trieste schianta Pesaro 101-88 e "vede" i playoff
  • 22:21 | Un altro film horror per il regista di “Doctor Sleep”
  • 20:10 | Cosa prevede il pass per lo spostamento fra regioni
  • 18:53 | Mille emozioni a Imola: vince Verstappen
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 251 morti
  • 18:11 | UEFA contro la Superlega: chi aderisce escluso da tutto
  • 17:50 | Stefanos Tsitsipas è il nuovo Principe di Monte Carlo
  • 17:14 | I ristoranti aperti recupererebbero solo il 15% dei ricavi
  • 16:57 | Il cronoprogramma delle riaperture
  • 15:47 | MotoGP, Portogallo: la vittoria di Quartararo su Bagnaia e Mir
  • 15:08 | La frase della regina Elisabetta sull’amore
  • 14:51 | All’asta un capolavoro di Palma il Vecchio
  • 14:38 | Basket, Serie A: la Dinamo Sassari sbanca agevolmente Brescia 82-94
  • 14:37 | Il Milan torna a vincere a San Siro
  • 14:28 | Jennifer Aniston e la maternità
  • 13:18 | Riaperture: che cosa succede in Italia dal 26 aprile
  • 11:15 | Bob Dylan compirà 80 anni, bio e canzoni del cantautore
  • 11:05 | Il pazzo 4-3 tra Cagliari e Parma
  • 11:00 | Ricette regionali: la Toscana e gli gnudi di ricotta e spinaci
Londra, manifestazione di protesta per chiedere giustizia per l'omicidio di Khashoggi Londra, manifestazione di protesta per chiedere giustizia per l'omicidio di Khashoggi - Credit: MAAA / ZDS / IPA / Fotogramma
STATI UNITI 27 febbraio 2021

Cosa dice il rapporto della Cia sul caso Khashoggi

di Michela Cannovale

"Fu il principe saudita Bin Salman ad autorizzare l'omicidio"

Sembra non lasciare spazio a dubbi il rapporto della Cia sull'omicidio di Jamal Khashoggi, giornalista del Washington Post ucciso nel consolato saudita di Istambul il 2 ottobre 2018. 

 

Secondo il documento dell'intelligence americana diffuso dall'amministrazione Biden e citato da diversi quotidiani americani, "il principe ereditario saudita vedeva il giornalista dissidente come una minaccia al regno e sostenne ampiamente l'uso della violenza se necessario per metterlo a tacere", tanto che avrebbe "autorizzato" un'operazione per "catturarlo o ucciderlo".

Jamal Khashoggi, infatti, era notoriamente una voce critica nei confronti del regno saudita e dei suoi buoni agganci in Occidente, Stati Uniti compresi. 

 

Il rapporto della Cia elenca i nomi di 21 persone che, con "alta probabilità", sarebbero coinvolti in qualità di complici o responsabili nella morte del giornalista dissidente. 

 

Il rapporto dell'Onu sulle responsabilità di Bin Salman

Ma l'Onu lo aveva già detto. Secondo le indagini delle Nazioni Unite, infatti, esistevano già "prove credibili" di responsabilità individuali del principe e dei suoi funzionari di Riyad. E in un documento relativo alla morte di Khashoggi pubblicato nel 2019, puntavano il dito contro l'Arabia Saudita, descrivendo l'omicidio come "un crimine internazionale" del quale il Paese risultava "responsabile in base alle leggi internazionali sui diritti umani", nonché di "un'esecuzione deliberata premeditata" per silenziare il giornalista. 

 

Trump era intervenuto a favore di Bin Salman

La notizia dell’esecuzione del giornalista, nel 2018, aveva messo in forse l’avanzamento al potere di Mohammad Bin Salman. Era stato Donald Trump, poi, a fugare ogni sospetto nei confronti della dinastia sottolineando che Riyad era un alleato troppo importante per gli Stati Uniti in Medio Oriente.

 

Cosa avevano detto i media internazionali sull'omicidio Khashoggi

Il 19 ottobre 2018 The Guardian riportò le dichiarazioni di un ex capo dell'intelligence britannica, secondo cui tutte le prove suggerivano che il principe ereditario dell'Arabia Saudita, Mohammed bin Salman, fosse responsabile della morte di Khashoggi.

 

Poco tempo dopo, un alto funzionario vicino al governo saudita, la cui identità non è mai stata rivelata, raccontò al New York Times che il principe aveva ordinato di rimpatriare tutti i dissidenti sauditi autoesiliati e residenti all'estero (quale era, appunto, lo stesso Khashoggi). 

 

Il Khashoggi ban

Contemporaneamente alla pubblicazione del rapporto della Cia, il Dipartimento di Stato Usa ha varato la cosiddetta "Khashoggi policy" o "Khashoggi ban" per sanzionare (attraverso misure di ritiro o restrizioni del visto americano) tutti coloro che, agendo in nome di un governo, potrebbero aver direttamente partecipato (o partecipino tuttora) ad attività contro i dissidenti "gravi e di natura extraterritoriale". Finora sarebbero state individuate 76 persone punibili in questo senso.

 

- LEGGI ANCHE: Omicidio Khashoggi: cinque condanne a morte

- E ANCHE: Omicidio Khashoggi, le condanne a morte sono state cancellate

I più visti

Leggi tutto su News