TimGate
header.weather.state

Oggi 19 agosto 2022 - Aggiornato alle 20:41

 /    /    /  Le nuove dimissioni nel governo Johnson
Boris Johnson vicino alle dimissioni

Il primo ministro britannico, Boris Johnson- Credit: Zuma / SplashNews.Com / IPA / Fotogramma

REGNO UNITO07 luglio 2022

Boris Johnson vicino alle dimissioni

di Gianluca Cedolin

Battaglia durissima fra i tories, ma il premier britannico prova a resistere

Il 4 luglio i ministri dell'Economia e della Salute del Regno Unito, Sunak e Javid, si sono dimessi,  in polemica con l'operato del loro primo ministro, Boris Johnson, al centro di diversi scandali, ultimo dei quali la nomina a vice whip del partito del deputato conservatore Chris Pincher, pur sapendo che questi era stato accusato di molestie sessuali. Ai passi indietro di Sunak e Javid sono seguiti ieri una serie infinita di dimissioni, che ha portato il conto a 40 tra ministri, sottosegretari e collaboratori.

 

Questo, unito al crollo del sostegno popolare, ha portato molti politici sia conservatori sia laburisti a chiedere le dimissioni di Johnson. Per il momento, tuttavia, il primo ministro del Regno Unito rimane in carica e non ha intenzione di abbandonare. Durante il question time alla Camera dei Comuni, scrive Il Post, BoJo ha respinto tutte le critiche arrivate sia dall'opposizione sia dal suo stesso partito conservatore. Mancano due anni alle prossime elezioni, ma sembra quasi impossibile che Johnson arrivi a fine mandato.