Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Per Conoscere
    • Ricette
    • Sport
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 20 giugno 2021 - Aggiornato alle 04:00
Live
  • 22:05 | Basket, ad Amburgo l’Italia stende anche la Repubblica Ceca 83-71
  • 21:05 | Ewan McGregor e il film sulla scalata dell’Everest
  • 20:38 | Matteo Berrettini è in finale sull’erba del Queen’s
  • 19:09 | Covid: quanti sono i morti, regione per regione
  • 19:03 | MotoGP 2021, Germania: Rossi 'vede nero' per la gara e il 2022
  • 19:02 | Chi vuole, potrà avere la seconda dose di AstraZeneca
  • 17:30 | In Italia 1.197 nuovi positivi su 250mila tamponi. 28 i morti
  • 17:24 | Covid, come ottenere il Green pass sull’app Immuni
  • 17:01 | Iran, il nuovo presidente è l'ultraconservatore Raisi
  • 15:59 | MotoGP 2021, Germania: Zarco centra la pole position al Sachsenring
  • 15:45 | La nuova fondazione di Kate Middleton
  • 15:27 | Il Museo Etnografico di Sassari diventa un atelier
  • 14:13 | Edoardo e Sophie di Wessex festeggiano 22 anni di matrimonio
  • 13:15 | Litosfera: com'è fatta la Terra
  • 12:15 | Filetto di salmone al forno con patate
  • 12:15 | Estate 2021: le soluzioni preferite dagli italiani
  • 12:07 | Ibrahimovic operato al ginocchio
  • 11:56 | Mancini pensa a un po’ di turnover per il Galles
  • 11:45 | Chi è Florin Vitan, tiktoker che sogna di fare l'attore
  • 11:45 | Tabella tempi di cottura sottovuoto bassa temperatura
Coronavirus, così si tutelano gli stagionali in Romania - Credit: Pixabay
COVID-19 10 aprile 2020

Coronavirus, così si tutelano gli stagionali in Romania

di Redazione

La copertura assicurativa e sanitaria per chi lavora in agricoltura

Sono tanti i problemi che il sistema agricolo, in Italia come all'estero, sta vivendo ai tempi del coronavirus, legati in parte alle normative sul contenimento dell'epidemia e al rispetto dei diritti dei lavoratori, e in parte all'assistenza sanitaria degli stessi dipendenti e al peso sul sistema ospedaliero. 

 

In Romania hanno cercato di trovare una soluzione a queste difficoltà (soprattutto per le difficoltà che riguardano i 100mila lavoratori romeni che ogni anno si spostano in Italia per la stagione): un protocollo di collaborazione a garanzia di imprese e dipendenti che si regge su un pacchetto di assistenza a 360 gradi, chiamato "Impresa Famiglia & Oltre".

 

Il progetto è stato ideato da Confindustria Romania con la collaborazione di Mutua Mba, la più grande mutua italiana per numero di associati. Lo ha spiegato ad askanews Giulio Bertola, presidente di Confindustria Romania. 

 

I problemi nel settore agricolo ai tempi del coronavirus 

"Nell'ambito dell'emergenza coronavirus ci sono tre problemi: il primo è che i governi in maniera autonoma hanno applicato misure di contenimento e quindi hanno imposto lo stop allo spostamento delle persone sia all'intero sia al di fuori dei confini.

Il secondo problema è che ogni Stato ha affrontato l'emergenza in tempi diversi, con limitazioni in progress: la Romania di oggi è l'Italia di metà febbraio. E terzo, lo spostamento dei lavoratori tra Stati potrebbe avvenire, ma se avesse un impatto quasi zero sul sistema Paese che riceve e impiega", ha spiegato Bertola.

 

A questi tre problemi si aggiunge anche la paura del lavoratore di essere contagiato. "La risposta deve essere adeguata, perché l'obiettivo è quello di non fermare la produzione, ma garantire i protocolli di sicurezza in tempi di coronavirus senza sovraccaricare il sistema sanitario, in questo caso l'italiano, già al collasso", ha aggiunto.

 

Una copertura sanitaria straordinaria

"In Romania, come Confindustia, stiamo approntando 'Fabrici in sicuranta' cioè 'Fabbriche in sicurezza", un piano che prevede, insieme ai protocolli di sicurezza dettati dalle Autorità romene - come distanze, turni, sanificazione degli ambienti, mascherine - anche l'offerta di una copertura sanitaria straordinaria a favore dei lavoratori".

 

È questa, ha continuato Bertola, la ricetta confindustriale dalla Romania, "per la ripartenza anche in Italia, quando il problema maggiore sarà quello della tutela del lavoratore": perché quindi, si chiede, "non anticiparla rendendola disponibile subito, anche ai lavoratori stagionali romeni?"

 

Il pacchetto "Impresa Famiglia & Oltre" prevede per i lavoratori romeni che operano in Romania e che potrebbero spostarsi a lavorare in Italia "il supporto finanziario in caso di ricovero ordinario, di ricovero in terapia intensiva, il supporto per la convalescenza, la maternità, le spese per la consegna di cibo e farmaci a casa e anche un sostegno alla famiglia in caso di decesso".

 

"Il costo è deducibile, sono compresi anche gli interventi chirurgici tradizionali e l'alta diagnostica. Questo sistema alleggerirebbe il servizio sanitario nazionale, grazie alle convenzioni con oltre 4.000 strutture su tutto il territorio nazionale, anche nelle località dove gli stagionali andrebbero a operare".

 

"Adesso - ha concluso Bertola - bisogna passare all'azione. I trasferimenti dei lavoratori potranno essere organizzati in base alle ordinanze italiane e romene, con voli charter, accoglienza di quarantena, organizzazione dei turni. Limitando il contagio e garantendo nello stesso tempo la copertura dei rischi. La ricetta c'è, basta metterla in pratica".

 

------------------------------------------------

- LEGGI ANCHE:

I più visti

Leggi tutto su News