TimGate
header.weather.state

Oggi 30 settembre 2022 - Aggiornato alle 15:15

 /    /    /  russia blocco facebook twitter censura
Perché la Russia ha bloccato Facebook e Twitter

- Credit: PhotoMIX-Company / Pixabay

SOCIAL05 marzo 2022

Perché la Russia ha bloccato Facebook e Twitter

di Gianluca Cedolin

Putin è impegnato anche su un altro fronte: quello del dissenso interno


Da giorni la Russia è impegnata su un doppio fronte: all’esterno quello ucraino, con l’invasione del paese, all’interno quello della repressione di chi a questa guerra è contrario. I manifestanti vengono arrestati, diversi media sono stati costretti a chiudere e, notizia di ieri, il governo russo ha bloccato l’accesso ai social network Facebook e Twitter nel paese. Secondo l’agenzia statale delle comunicazioni Roskomnadzor, queste piattaforme stanno operando una discriminazione contro i media russi.

 

A questa decisione, Meta (la società che controlla anche Facebook) ha risposto tramite il presidente per gli Affari globali, Nick Clegg, secondo cui l’azienda sta facendo “tutto il possibile per ripristinare i nostri servizi”, si legge sul Post. Meta però ha anche avvertito che gli utenti russi potrebbero presto perdere la possibilità di accedere a informazioni affidabili.

 

Tutto questo fa parte della campagna di censura alle voci contrarie alla guerra intrapresa dalla Russia. La Duma, la camera bassa del Parlamento, ha appena approvato una legge che punisce con il carcere fino a 15 anni chi diffonde notizie ritenute false dal Cremlino sull’invasione in Ucraina.