Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 aprile 2021 - Aggiornato alle 12:15
Live
  • 11:16 | Alexei Navalny sta morendo?
  • 11:15 | Bob Dylan compirà 80 anni, bio e canzoni del cantautore
  • 11:05 | Il pazzo 4-3 tra Cagliari e Parma
  • 11:00 | Ricette regionali: la Toscana e gli gnudi di ricotta e spinaci
  • 10:18 | Riaperture: che cosa succede in Italia dal 26 aprile
  • 10:15 | Bruno Mars età, vita privata e curiosità
  • 10:00 | Maiale alle nespole, vi assicuriamo che è buonissimo!
  • 10:00 | Se volete darvi al giardinaggio ecco cosa dovete avere
  • 09:45 | Gli esami più difficili di Filosofia
  • 09:00 | Che fine ha fatto Valentina Vernia, la ballerina hip hop di Amici
  • 09:00 | Come risparmiare acqua in estate
  • 08:50 | Come vincere bici, monopattini e giardini idroponici con TIM Party
  • 06:00 | Il record di vaccini di ieri e le altre notizie sulle prime pagine
  • 05:35 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 01:43 | Martina è l'eliminata della quinta puntata del Serale
  • 00:40 | Di cosa parla la nuova serie di Courteney Cox
  • 00:07 | Un live action dedicato alle sorellastre cattive di Cenerentola
  • 23:35 | Hugh Jackman e Laura Dern protagonisti di “The Son”
  • 23:17 | “A very english scandal”, una miniserie con Hugh Grant su TIMVISION
  • 23:01 | Basket, Serie A: Shields guida l’Olimpia Milano, Virtus ko 94-84
Alexei Navalny Alexei Navalny - Credit: Ddp Socialmediaservice / IPA / Fotogramma
MOSCA 30 dicembre 2020

Russia, perché Navalny è indagato per frode

di Michela Cannovale

È accusato di aver usato per scopi personali il denaro donato alla sua fondazione

La Russia ci riprova ad incastrare Alexei Navalny.

L'attivista, che lo scorso agosto era stato avvelenato con l'agente nervino Novichok, è tornato infatti al centro del dibattito russo dopo che il Comitato Investigativo, principale agenzia investigativa nel Paese, ha annunciato di aver aperto un'indagine nei suoi confronti con l’accusa di frode per aver utilizzato per scopi personali le donazioni pubbliche fatte alla sua Fondazione Anti-Corruzione (FBK, una no-profit fondata nel 2011 con l’obiettivo di investigare sulla corruzione dei funzionari del Cremlino e renderla pubblica).

 

In particolare, sarebbero stati spesi oltre 356 milioni di rubli (circa 3,9 milioni di euro). La Fondazione, tuttavia, è stata sciolta a luglio 2020 dopo che, riferisce Il Post, "una società posseduta da Evgeny Prigozhin, un uomo d’affari ritenuto vicino al Cremlino, aveva intentato una causa da 88 milioni di rubli (poco meno di 1 milione di euro) contro lo stesso Navalny".

 

In questo momento l'attivista russo si trova ancora in Germania, in convalescenza dopo l'avvelenamento che lo ha tenuto 24 giorni in coma farmacologico e dietro al quale lui stesso continua a sostenere ci sia Vladimir Putin.

 

Su Twitter ha recentemente scritto: "L’ho detto subito: cercheranno di mettermi in prigione perché non sono morto e perché sto cercando chi ha tentato di uccidermi. Perché ho dimostrato che Putin è personalmente dietro a tutto questo. È un ladro, pronto a uccidere chi si rifiuta di tacere sul suo furto".

 

A metà dicembre Navalny, usando una falsa identità al telefono, sostiene di aver ottenuto la confessione di un agente dell’FSB, i servizi di sicurezza del Cremlino, sulla responsabilità delle autorità russe nel suo avvelenamento. 

I più visti

Leggi tutto su News