TimGate
header.weather.state

Oggi 02 ottobre 2022 - Aggiornato alle 18:00

 /    /    /  Le accuse reciproche sulla distruzione della prigione di Olenivka
Accuse reciproche sulla distruzione della prigione di Olenivka

- Credit: Ipa-Agency.Net / Fotogramma

l'aggressione russa all'ucraina30 luglio 2022

Accuse reciproche sulla distruzione della prigione di Olenivka

di Gianluca Cedolin

Secondo Kiev sarebbe stata bruciata dagli invasori per distruggere le prove di torture e uccisioni. Ribatte Mosca: colpita da vostri missili

L'Ucraina e la Russia si stanno accusando a vicenda per la distruzione della prigione di Olenivka, in una zona nella regione di Donetsk occupata dai russi. Come scrive Il Post, secondo l'Ucraina la prigione sarebbe stata bruciata dai russi per distruggere le prove di torture e uccisioni, mentre secondo la Russia sarebbe stata colpita da missili sparati con un lanciarazzi Himars dell'esercito ucraino. Dall'Ucraina parlano di circa 40 morti e 130 feriti, mentre dalla Russia riferiscono di 8 membri del personale della prigione feriti.

 

La Russia ha diffuso un video che mostra la prigione dopo il bombardamento, con corpi umani bruciati: secondo un consigliere di Zelensky questo sarebbe la prova che la prigione sia stata bruciata, visto che se fosse stata bombardata i corpi sarebbero smembrati. Nella prigione si dice fossero rinchiusi dei membri del Battaglione Azov, la milizia incorporata nell'esercito ucraino dalle note simpatie neonaziste, catturati durante la presa dell'acciaieria Azovstal di Mariupol.