Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 21 aprile 2021 - Aggiornato alle 13:15
Live
  • 14:00 | Le grandi mostre che riaprono il 26 aprile
  • 13:45 | “E dentro sono blu” è il nuovo singolo di Francesco Arpino, l’intervista
  • 13:44 | Covid, quali paesi hanno applicato il coprifuoco
  • 13:15 | Quali sono gli stili di arredo più amati
  • 12:48 | Deddy, inediti e testi del cantante di Amici 20
  • 12:38 | Coltivazione della soia e impatto ambientale, cosa dobbiamo sapere
  • 12:25 | Quali sono gli uccelli più rari?
  • 12:15 | La Cappella degli Scrovegni su Haltadefinizione
  • 12:14 | Setter irlandese: info e carattere di questa razza
  • 12:10 | Tutto su "Anna", la serie tv di Niccolò Ammaniti
  • 12:04 | 5 curiosità su Napoleone Bonaparte
  • 11:34 | Catherine Zeta-Jones e Michael Douglas festeggiano la figlia
  • 11:29 | Usa, condannato l'agente che uccise George Floyd
  • 11:18 | Il Borussia Dortmund vuole André Silva
  • 11:15 | Barbabietola al forno per un contorno light
  • 11:05 | L’ok dell’Ema al vaccino Johnson&Johnson
  • 11:02 | Facebook: ecco le Live Audio Room per sfidare Clubhouse
  • 10:49 | La vittoria della Fiorentina a Verona
  • 10:31 | Da maggio studenti in classe al 60 per cento
  • 09:51 | Buon compleanno alla regina Elisabetta II
- Credit: Pixabay
COVID-19 4 marzo 2021

"Nel mondo sono stati persi 112 miliardi di giorni di scuola"

di Michela Cannovale

Li ha contati Save the Children. È l'effetto della pandemia

Tra il 16 febbraio 2020 e il 2 febbraio 2021, secondo i dati diffusi da Save the Children, gli alunni di tutto il mondo hanno perso in media 74 giorni di scuola ciascuno.

Vale a dire più di un terzo dell'anno scolastico medio globale di 190 giorni, e cioè 112 miliardi di giorni di istruzione complessivi andati in fumo a livello globale. 

 

Il rischio maggiore in assenza di una didattica efficace anche a distanza, è paragonabile ad una perdita secca di 0,6 anni di scuola e di un aumento fino al 25% della quota di bambini della scuola secondaria inferiore al di sotto del livello minimo competenze.

 

E ad accusare maggiormente il colpo sono i bambini più poveri, soprattutto in America Latina, Caraibi e Asia meridionale, Paesi in cui è stato perso quasi il triplo dell'istruzione degli studenti dell'Europa occidentale, dove l'accesso ad internet è più diffuso. Ma non ovunque. In Norvegia, per esempio, nonostante quasi tutti i giovani tra i 9 ei 18 anni abbiano accesso a uno smartphone, il 30% non ha accesso a un pc a casa. Nei Paesi Bassi, un bambino su cinque non ha un computer o un tablet per l'apprendimento da remoto. 

 

- LEGGI ANCHE: LA PANDEMIA GIORNO DOPO GIORNO

 

L'istruzione persa in Italia in un anno di pandemia

Ecco, guardando solo all'Italia, cosa dicono i numeri di Save the Children:

 

- I bambini delle scuole dell’infanzia a Bari hanno potuto frequentare di persona 48 giorni sui 107 previsti, contro i loro coetanei di Milano che sono stati in aula tutti i 112 giorni in calendario.

 

- Gli studenti delle scuole medie a Napoli sono andati a scuola 42 giorni su 97.

 

- Gli alunni di Roma sono stati in presenza per tutti i 108 giorni previsti.

 

- Per quanto riguarda le scuole superiori, i ragazzi e le ragazze di Reggio Calabria hanno potuto partecipare di persona alle lezioni in aula per 35,5 giorni contro i 97 del calendario, mentre loro coetanei di Firenze sono andati a scuola 75,1 giorni su 106.

 

- LEGGI ANCHE: Nuovo Dpcm: le scuole rimarranno chiuse in zona rossa

I più visti

Leggi tutto su News