TimGate
header.weather.state

Oggi 10 agosto 2022 - Aggiornato alle 16:16

 /    /    /  La Scozia vuole indire un nuovo referendum per l'indipendenza
La Scozia vuole indire un nuovo referendum per l'indipendenza

La prima ministra scozzese, Nicola Sturgeon- Credit: Lesley Martin / Ipa-Agency.Net / Fotogramma

REGNO UNITO29 giugno 2022

La Scozia vuole indire un nuovo referendum per l'indipendenza

di Gianluca Cedolin

Solo consultivo, però, non vincolante

La prima ministra scozzese, Nicola Sturgeon, vuole indire un referendum consultivo sull'indipendenza della Scozia dal Regno Unito per il 19 ottobre 2023. A differenza di quello del 2014, vincolante sul piano costituzionale perché autorizzato dal governo centrale britannico, l'eventuale consultazione del 2023 non porterebbe automaticamente all'indipendenza, spiega Il Corriere della Sera, ma sarebbe uno strumento per le istanze di Sturgeon e del suo partito indipendentista.

Leggi anche: Perché la Scozia vuole uscire dal Regno Unito

Se la Corte suprema britannica non darà il via libera al referendum, Sturgeon considererà le elezioni del 2024 come un voto sull'indipendenza, perché i nazionalisti correrebbero con questo unico programma. A dire il vero, però, attualmente in Scozia solo una minoranza dell'opinione pubblica chiede di votare l'anno prossimo sull'indipendenza e nei sondaggi prevale ancora l'unione. Forse, scrive sempre Il Corriere, Sturgeon sta cercando una fuga in avanti per rilanciare la causa.