TimGate
header.weather.state

Oggi 06 agosto 2022 - Aggiornato alle 18:00

 /    /    /  La Spagna verso il congedo mestruale di 3 giorni
La Spagna verso il congedo mestruale retribuito

- Credit: Pixabay

QUESTIONI DI GENERE14 maggio 2022

La Spagna verso il congedo mestruale retribuito

di Michela Cannovale

In base alla proposta di legge, le donne con ciclo doloroso avrebbero diritto a tre giorni al mese

Il governo di Madrid si prepara a discutere un progetto legislativo, proposto dal Ministero delle Pari Opportunità, che prevede, fra le altre cose, anche un congedo retribuito di tre giorni al mese per le donne che soffrono di ciclo mestruale doloroso (e cioè della patotologia cosiddetta dismenorrea).

 

Se il disegno di legge venisse approvato, la Spagna diventerebbe il primo paese nell'Unione europea ad istituire una misura di questo tipo, riconosciuta fino ad oggi solo da Giappone, dalla Corea del Sud, dall'Indonesia e da Taiwan.

 

La proposta, comunque, sta dividendo il governo spagnolo. Favorevole all'approvazione della norma la ministra del Lavoro Yolanda Díaz, secondo la quale è necessario adottare politiche di genere nel mondo del lavoro". Contraria, invece, la ministra dell'Economia Nadia Calviño, che ai giornalisti ha dichiarato che l'esecutivo "non adotterà mai misure che possano provocare una stigmatizzazione delle donne".

 

Come siamo messi in Italia

In Italia nel 2016 era stata avanzata da alcune deputate del Pd una proposta di legge per l'istituzione di un congedo per le donne che soffrono di dismenorrea. Il congedo prevedeva un’indennità pari al 100% della retribuzione giornaliera da applicare a tutte le donne assunte con contratto di lavoro subordinato a tempo pieno o parziale, a tempo indeterminato, determinato ovvero a progetto.

 

Dal 2016 ad oggi, tuttavia, nulla è cambiato: la proposta è ancora ferma alla Camera.