TimGate
header.weather.state

Oggi 21 maggio 2022 - Aggiornato alle 16:44

 /    /    /  La tempesta di sabbia che ha bloccato le Canarie
La tempesta di sabbia che ha bloccato le Canarie

La polvere avvolge dei surfisti, alle Canarie- Credit: Canarias Ahora / Twitter

SPAGNA24 febbraio 2020

La tempesta di sabbia che ha bloccato le Canarie

di Gianluca Cedolin

Una polvere chiamata Calima che viene dal deserto del Sahara

Da sabato 22 febbraio le isole Canarie sono avvolte dalla polvere a causa della tempesta di sabbia proveniente dal deserto del Sahara. La Calima, come viene chiamata la polvere, ha ricoperto tutto l’arcipelago spagnolo, nel peggior caso visto dagli ultimi dieci anni. Sono stati cancellati tutti i voli (822 solo domenica, secondo l’Ansa) e tutte le feste di carnevale sono state sospese.

 

 

La visibilità negli aeroporti è scesa intorno ai 500 metri, e il governo regionale ha emesso un’allerta, suggerendo a tutti di restare a casa e di evitare di viaggiare. Fino a oggi, lunedì 24 febbraio, è previsto un vento veloce 120 chilometri orari, da domani invece la situazione dovrebbe migliorare. La tempesta di sabbia era talmente fitta e imponente che era ben visibile dai satelliti Nasa.