Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 05 dicembre 2020 - Aggiornato alle 09:00
Live
  • 14:45 | Addio al penultimo cane della regina Elisabetta
  • 06:00 | I titoli dei giornali di sabato 5 dicembre
  • 23:59 | Marc Marquez operato per la terza volta, 2021 a rischio
  • 21:04 | Prandelli, tre test negativi, può tornare ad allenare
  • 20:35 | Australian Open, nuovo inizio fissato per l’8 febbraio
  • 19:56 | Leclerc scommette su Russel in Bahrein
  • 19:27 | Biden e "i primi 100 giorni di mandato con la mascherina"
  • 18:48 | “Penguin Bloom”, l’atteso nuovo film targato Netflix
  • 18:30 | La regina Elisabetta e i furti dell’assistente
  • 18:15 | Sale e streaming: la nuova strategia della Warner Bros
  • 18:10 | Mariah Carey "salva" il Natale e canta "Oh Santa!" con Ariana Grande
  • 18:05 | Milan, tegola Kjaer: lesione al muscolo retto femorale
  • 18:03 | Giampaolo: 'Nel derby serve cuore e organizzazione'
  • 17:36 | I sacerdoti di Napoli: no allo stadio dedicato a Maradona
  • 17:35 | Torta salata con radici
  • 17:30 | Covid-19, Italia: 814 decessi in 24 ore
  • 16:47 | "AHIA!", il nuovo disco dei Pinguini Tattici Nucleari è su TIMMUSIC
  • 16:45 | L’anello di fidanzamento di Gwen Stefani
  • 16:37 | Inzaghi: 'Concentrazione alta anche contro lo Spezia'
  • 16:26 | Economia, nell’anno del Covid-19 Pil italiano a – 8,9%
Donald Trump con il presidente cinese Xi Jingping a Pechino Donald Trump con il presidente cinese Xi Jingping a Pechino - Credit: Xinhua / IPA / Fotogramma
STATI UNITI 21 ottobre 2020

Trump e il giallo del suo conto bancario in Cina

di Michela Cannovale

L'inchiesta del New York Times e la guerra commerciale con Pechino

 

Secondo un’inchiesta del New York Times, Donald Trump ha un conto in banca in Cina e per anni ha portato avanti progetti commerciali nel Paese.

 

Il conto, controllato dalla Trump International Hotels Management, sarebbe stato creato “per esplorare il potenziale per le offerte di hotel in Asia”, ha riferito un portavoce del presidente.

I dati fiscali ottenuti mostrano poi che la società ha investito almeno 192.000 dollari in cinque piccole società create appositamente per sviluppare progetti in Cina per un certo numero di anni. Queste società hanno sostenuto circa 97.400 dollari di spese commerciali dal 2010.

 

Questo per alcuni potrebbe essere una sorpresa, visto che il presidente da tempo critica le aziende americane che fanno affari in Cina (e si è scagliato contro Hunter Biden, figlio di Joe, sostenendo che intrattenesse rapporti con la nazione asiatica, nonostante le informazioni finanziarie sul figlio del candidato dem non dimostrino niente di simile) e ha pure scatenato una guerra commerciale fra i due paesi.

 

Non solo. Lo scorso agosto Trump ha assicurato che offrirà crediti d'imposta per invogliare le aziende statunitensi a spostare le fabbriche fuori dalla Cina e ha minacciato di togliere i contratti governativi alle aziende che continuano ad esternalizzare il lavoro in Cina. Durante un comizio, poi, ha promesso di creare 10 milioni di posti di lavoro in 10 mesi “per mettere fine alla nostra dipendenza dalla Cina”.

 

La segnalazione sul conto in Cina, inoltre, arriva poco una prima notizia che ha fatto discutere: quella relativa alle tasse (non pagate) da Trump. Ossia: secondo un’altra inchiesta dello stesso New York Times, il Tycoon avrebbe pagato solo 750 dollari di tasse federali negli Usa nel 2016 e nel 2017. Attraverso il conto cinese, invece, avrebbe versato 188.561 dollari di tasse locali.

 

Ma Alan Garten, legale della Trump Organisation, ha descritto la storia del New York Times come “pura speculazione” e ha dichiarato che sono state fatte “ipotesi errate”, dicendo al giornale che l’azienda aveva “aperto un conto presso una banca cinese con uffici negli Stati Uniti per pagare le tasse locali”. “Non si è mai materializzato alcun affare, transazione o altra attività commerciale. Anche se il conto bancario rimane aperto, non è mai stato usato per altri scopi”, ha ribadito Garten.

 

LEGGI ANCHE: 

L’improbabile rimonta di Trump su Biden
Come si elegge il presidente degli Stati Uniti: tutto quello che bisogna sapere
Cosa succede se Trump non accetta la sconfitta alle elezioni

I più visti

Leggi tutto su News