Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 aprile 2021 - Aggiornato alle 00:40
Live
  • 08:35 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 00:40 | Di cosa parla la nuova serie di Courteney Cox
  • 00:07 | Un live action dedicato alle sorellastre cattive di Cenerentola
  • 23:35 | Hugh Jackman e Laura Dern protagonisti di “The Son”
  • 23:17 | “A very english scandal”, una miniserie con Hugh Grant su TIMVISION
  • 23:01 | Basket, Serie A: Shields guida l’Olimpia Milano, Virtus ko 94-84
  • 21:30 | I funerali del principe Filippo: le lacrime della regina Elisabetta
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 310 morti
  • 17:43 | MotoGP 2021, Portogallo: Quartararo in pole a Portimao, Bagnaia beffato
  • 16:24 | David Bowie, esce un cofanetto con brani inediti e rarità
  • 16:14 | Lewis Hamilton scrive un altro record in Formula 1
  • 16:10 | Il nuovo singolo di Moby con Mark Lanegan è su TIMMUSIC
  • 16:00 | Che cos’è il Pnrr e perché così importante
  • 15:50 | I colori delle regioni dal 19 aprile
  • 15:45 | La riapertura di cinema, teatri e musei
  • 15:00 | Amarene sciroppate fai da te!
  • 14:47 | Chi è la grande amica del principe Filippo
  • 14:27 | Buon compleanno Victoria Beckham
  • 13:58 | Sarah Ferguson è stata esclusa dai funerali
  • 13:40 | Windsor blindata per i funerali del principe Filippo
Trump ha graziato 143 persone - Credit: Pavlo Gonchar / SOPA Images / IPA / Fotogramma
STATI UNITI 20 gennaio 2021

Trump ha graziato 143 persone

di Gianluca Cedolin

Nel suo ultimo giorno da presidente

Nel suo ultimo giorno da presidente degli Stati Uniti d’America, prima dell'insediamento di Joe Biden, Donald Trump ha graziato 73 persone e commutato la pena di altre 70: negli ultimi mesi, scrive Il Post, sono arrivate molte accuse al titolare dello studio ovale di aver usato il suo potere in maniera aggressiva per aggirare le sentenze dei tribunali e favorire persone a lui care.

E l’ultima giornata conferma la fondatezza di queste critiche, visto che tra i graziati ci sono Steve Bannon, ex consigliere e stratega della campagna elettorale di Trump, decisivo per la sua vittoria delle elezioni, ma anche Elliot Broidy, tra i principali sostenitori del partito repubblicano, o Rick Renzi e Robert Hayes, due ex parlamentari.

 

La grazie, che vale per qualsiasi reato di tipo federale, porta o alla riduzione della pena o all’eliminazione di una sentenza di condanna, oppure addirittura a un annullamento di tutte le conseguenze legali seguite a una condanna. Steve Bannon, che ultimamente si stava riavvicinando a Trump dopo essere stato allontanato dalla Casa Bianca, era accusato di aver rubato dei soldi dalle donazioni raccolte per contribuire alla costruzione del muro tra Messico e Stati Uniti.

 

Tra gli altri graziati dell’ultima ora, riporta sempre Il Post, ci sono il rapper Lil Wayne, condannato a un anno di carcere per possesso illegale di armi; l’ex sindaco di Detroit, Kwame Kilpatrick, che scontava 28 anni di reclusione per corruzione; e Sholam Weiss, condannato vent’anni fa a 835 di carcere per truffa e crimine organizzato. Si era discusso molto anche su un’eventuale grazia che Trump avrebbe potuto concedere a se stesso, ma alla fine ha deciso di non farlo.

I più visti

Leggi tutto su News