TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Ucraina, la guerra nel Donbass decisa dall'artiglieria
Ucraina, la guerra nel Donbass decisa dall'artiglieria

Un missile russo intercettato dalla difesa ucraina nel Donetsk- Credit: Celestino Arce Lavin/Ipa/Fotogramma

l'assalto di putin11 giugno 2022

Ucraina, la guerra nel Donbass decisa dall'artiglieria

di Luigi Gavazzi

Kiev dice di essere a corto di pezzi e di munizioni pesanti. Ma anche i russi stanno ormai ricorrendo a cannoni vecchi e superati

Il centro dei combattimenti in Ucraina resta a Severodonetsk nella regione di Lugansk.
Venerdì e sabato 11 giugno le forze di Kiev hanno mantenuto le proprie posizioni negli scontri nelle vie della città e sotto i bombardamenti dell’artiglieria.
I russi però premono sempre più forte per conquistare il controllo definitivo del centro strategico che sembra davvero il punto decisivo della grande battaglia del Donbass.

Leggi anche:
L’Ucraina ha bisogno di armi e munizioni
La scelta difficile degli ucraini a Severodonetsk
Speciale guerra in Ucraina

Sul campo di battaglia, spiega la Bbc, il successo sembra ormai completamente dipendente dalla disponibilità dell’artiglieria pesante e a lunga gittata. Ed è per questo che ora la Russia sembra avere un vantaggio decisivo.
Il Guardian sabato mattina ha scritto che uno dei più importanti funzionari della sicurezza ucraina, Vadym Skibitsky, ha ammesso al corrispondente del quotidiano britannico che l’esercito di Kiev è gravemente a corto di munizioni per i cannoni. Mosca avrebbe ormai dalle dieci alle quindici volte la potenza di fuoco degli ucraini. Ed è per questo che tutto il governo, da Zelensky in giù, chiede ormai ogni giorno e più volte al giorno agli occidentali di accelerare le forniture, di munizioni e di cannoni e lancia missili.

Tuttavia, Joe Inwood, inviato della Bbc a Kiev, osserva che la dotazione dei russi è sopravvalutata. Secondo il ministero della difesa del Regno Unito, le forze di Putin sarebbero in realtà esse stesse a corto dei pezzi di artiglieria più moderna e starebbero usando negli attacchi di terra nel Donbass vecchi missili anti-nave, pesanti e poco precisi. Questi strumenti starebbero causando parecchi danni collaterali e molte vittime “non volute”.