TimGate
header.weather.state

Oggi 19 agosto 2022 - Aggiornato alle 08:00

 /    /    /  L'Ue ha accelerato le procedure per l'adesione dell'Ucraina
L'Ue ha accelerato le procedure per l'adesione dell'Ucraina

- Credit: Pixabay

BRUXELLES22 marzo 2022

L'Ue ha accelerato le procedure per l'adesione dell'Ucraina

di Tina Carlyle

Michel: "Abbiamo deciso di potenziare il legame con l'accordo di associazione"

Come raccontavamo qui, in seguito all'invasione da parte della Russia l'Ucraina ha lanciato un appello a Bruxelles chiedendo di entrare a fare parte dell'Unione europea.

 

Bruxelles aveva inizialmente detto che l'adesione, per quanto accettata, non sarebbe potuta avvenire né più velocemente del solito né per mezzo di una procedura speciale, come richiesto dal presidente ucraino Zelensky. 

 

Domenica 20 marzo, poi, il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, intervistato a Mezz’ora in più, ha dichiarato che Bruxelles ha accelerato il processo di adesione dell'Ucraina. 

 

"Io parlo quotidianamente con Zelensky" e anche prima della guerra "avevamo affrontato questa prospettiva, e cioè l'avvicinamento verso l'Europa con una possibile candidatura", le parole di Michel.

 

"Questa candidatura è stata ufficialmente introdotta nelle istituzioni europee, a Versailles abbiamo visto il primo dibattito. È un segnale politico forte verso l'Ucraina e abbiamo deciso di potenziare il legame con l'accordo di associazione. Quindi colleghiamo la rete politica verso Bruxelles", ha spiegato il presidente del Consiglio europeo.

 

"La Commissione - ha proseguito - ha espresso al propria opinione: è iniziata la procedura per l'adesione e a Versailles i capi di stato e di governo hanno emesso una dichiarazione di sostegno all'Ucraina, che deve scegliere il proprio destino in maniera autonoma".

 

"Poi c'è il dibattito sull'allargamento e se vogliamo un allargamento verso l'Ucraina dobbiamo agire in maniera risoluta. Questo dibattito deve essere affrontato per compiere dei passi in avanti e dobbiamo tenere conto delle altre richieste di adesione di altri paesi, come Georgia e Moldavia. Il progetto europeo attrae. Rappresenta una calamita. Quanto è sicuro è che chiedendo l'opinione della Commisione abbiamo accelerato le procedure", ha concluso Michel.

 

- LEGGI ANCHE: SPECIALE La guerra in Ucraina