TimGate
header.weather.state

Oggi 29 settembre 2022 - Aggiornato alle 13:00

 /    /    /  I vaccini mina sono sicuri in gravidanza
I vaccini mina sono sicuri in gravidanza

- Credit: Pixabay

COVID-1913 agosto 2022

I vaccini mina sono sicuri in gravidanza

di Michela Cannovale

La conferma arriva da un nuovo maxi studio canadese pubblicato su 'The Lancet Infectious Diseases'

Secondo un nuovo maxi studio canadese pubblicato 'The Lancet Infectious Diseases', i vaccini mRna sono sicuri anche durante la gravidanza.

 

Risultati alla mano, infatti, a una settimana di distanza dalla vaccinazione le donne incinte hanno riscontrato meno effetti collaterali rispetto a quelle non incinte (7,3% contro 11,3% dopo due dosi). Anzi, dal momento che eventuali disturbi legati al vaccino sono stati riferiti anche dal 3,2% di un gruppo 'controllo' di donne non vaccinate, è molto probabile che alcuni dei sintomi sperimentati dalle mamme immunizzate in realtà non siano affatto collegati all'iniezione contro il coronavirus.

 

Come è stato condotto lo studio

Lo studio ha preso ad oggetto oltre 191mila donne incinte vaccinate con una dosse e circa 95mila vaccinate con due dosi di siero anti-Covid in sette province e territori in Canada nel periodo compreso tra dicembre 2020 e novembre 2021.

 

Ognuna di loro ha segnalato autonomamente eventuali effetti collaterali registrati nei 7 giorni successivi a ogni dose di vaccino.

 

Contemporaneamente, ad un gruppo cosiddetto 'controllo' di donne incinte non immunizzate è stato indicare eventuali problemi di salute avuti nei 7 giorni precedenti il loro coinvolgimento nello studio.

 

Delle donne in gravidanza vaccinate, il 4% ha evidenziato un evento di salute significativo (con assenza dal lavoro o da scuola, o comunque impossibilità a svolgere le normali attività quotidiane, o necessità di consulto medico) dopo la prima dose e il 7,3% dopo la seconda; si è trattato nella maggior parte dei casi di sensazione generale di malessere, mal di testa/emicrania, infezione delle vie respiratorie.

 

Delle donne non incinte vaccinate, hanno riportato eventi sanitari significativi il 6,3% dopo la prima dose e l'11,3% dopo la seconda. Gli eventi gravi (da pronto soccorso o ricovero) sono stati rari, con tassi simili e inferiori all'1%, in tutti in gruppi.

 

Casi di aborto spontaneo o bimbo nato morto sono stati riferiti dal 2,1% delle mamme non vaccinate e dall'1,5% di quelle vaccinate.