TimGate
header.weather.state

Oggi 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 22:00

 /    /    /  Il via libera dell'Ema al vaccino per i bambini
Il via libera dell'Ema al vaccino per i bambini

- Credit: Duilio Piaggesi / Fotogramma

COVID-19 IN EUROPA25 novembre 2021

Il via libera dell'Ema al vaccino per i bambini

di Tina Carlyle

La fascia d'età è quella tra i 5 e gli 11 anni. E ad inizio dicembre si pronuncerà l'Aifa

L’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha approvato l'utilizzo del vaccino contro il Covid sviluppato da Pfizer ai bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

 

In una nota, l'Ema ha ribadito che la decisione è stata presa dopo che, comunque, lo stesso siero è già in uso per adulti e bambini dai 12 anni in su; dopo i risultati di un test condotto da Pfizer su 2mila bambini, e dopo che è stato stabilito che "i benefici del vaccino superano i rischi" della malattia.

 

Nella stessa nota si legge che la dose somministrata ai più piccoli sarà inferiore rispetto a quella utilizzata negli over 12 (10 microgrammi rispetto a 30 µg) e che, come già avviene già nel gruppo degli adulti, verrà inoculata con due iniezioni nei muscoli della parte superiore del braccio, a distanza di 3 settimane l’una dall’altra.

 

I prossimi passaggi

Ecco cosa succederà dopo il via libera dell'Ema:

 

- il Comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) invierà la sua raccomandazione alla Commissione europea, che emetterà una decisione finale sulla somministrazione del vaccino ai bambini;

 

- è già stato fissato un incontro della la Commissione tecnico scientifica (Cts) dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), che tra 1 e 3 dicembre valuterà a sua volta la vaccinazione anti-Covid per la fascia pediatrica 5-11 anni;

 

- il prossimo 20 dicembre dovrebbero arrivare le prime dosi di Pfizer per i bambini in Unione Europea, i cui Paesi membri hanno già fatto un acquisto congiunto per il siero (la Francia è l'unica nazione che ha detto che prima del 2022 non intende iniziare l'immunizzazione della popolazione pediatrica).

 

Nel frattempo, come ricorda SkyTg24, gli Stati Uniti hanno già iniziato la campagna vaccinale nella fascia tra i 5 e gli 11, immunizzando finora tre milioni di bimbi. In Israele e in Canada, invece, la somministrazione del vaccino ai più piccoli è partita nella seconda decade di novembre.