Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Per Conoscere
    • Ricette
    • Sport
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 20 giugno 2021 - Aggiornato alle 01:00
Live
  • 22:05 | Basket, ad Amburgo l’Italia stende anche la Repubblica Ceca 83-71
  • 21:05 | Ewan McGregor e il film sulla scalata dell’Everest
  • 20:38 | Matteo Berrettini è in finale sull’erba del Queen’s
  • 19:09 | Covid: quanti sono i morti, regione per regione
  • 19:03 | MotoGP 2021, Germania: Rossi 'vede nero' per la gara e il 2022
  • 19:02 | Chi vuole, potrà avere la seconda dose di AstraZeneca
  • 17:30 | In Italia 1.197 nuovi positivi su 250mila tamponi. 28 i morti
  • 17:24 | Covid, come ottenere il Green pass sull’app Immuni
  • 17:01 | Iran, il nuovo presidente è l'ultraconservatore Raisi
  • 15:59 | MotoGP 2021, Germania: Zarco centra la pole position al Sachsenring
  • 15:45 | La nuova fondazione di Kate Middleton
  • 15:27 | Il Museo Etnografico di Sassari diventa un atelier
  • 14:13 | Edoardo e Sophie di Wessex festeggiano 22 anni di matrimonio
  • 13:15 | Litosfera: com'è fatta la Terra
  • 12:15 | Filetto di salmone al forno con patate
  • 12:15 | Estate 2021: le soluzioni preferite dagli italiani
  • 12:07 | Ibrahimovic operato al ginocchio
  • 11:56 | Mancini pensa a un po’ di turnover per il Galles
  • 11:45 | Chi è Florin Vitan, tiktoker che sogna di fare l'attore
  • 11:45 | Tabella tempi di cottura sottovuoto bassa temperatura
Il profumo Chanel N°5 compie 100 anni Audrey Tautou nello spot Chanel N°5 del 2009 - Credit: IPA / Fotogramma
CELEBRITÀ 5 maggio 2021

Il profumo Chanel N°5 compie 100 anni

di Maria Verderio

Un compleanno iconico quello della fragranza femminile, affascinante e conturbante

Il 5 maggio 1921 nasceva un mito: non una persona, ma un profumo.

Si tratta di Chanel N°5. A cento anni esatti dalla sua presentazione al mondo, questo profumo resta l’icona per antonomasia della femminilità e della sensualità.

Il mistero

Sono moltissime le curiosità e i misteri attorno a questa fragranza che, grazie a personaggi famosi, è diventata un vero e proprio mito. Chanel N°5 è la prima fragranza della Maison fondata da Madame Coco e venne presentata a una ristretta cerchia di persone.

La storia

La presentazione avvenne nella boutique storica di Rue Cambon 31. Chanel N°5 è diventato uno dei profumi più venduti di sempre e si stima che ne siano stati acquistati ben 80 milioni di flaconi. Quando è nato, la moda in fatto di profumi promuoveva le mono fragranze. Chanel N°5 era invece elaborato e non somigliava a nessun profumo presente sul mercato.

Profumo di donna, non di fiori

Madame Coco sognava “Un profumo di donna, non di fiori” e per la prima volta nella storia furono usati dei composti artificiali. Furono sempre le parole di Madame Coco a descrivere al meglio gli intenti di quella fragranza: “un profumo che sapesse di donna e non di fiori, perché le donne non vogliono profumare come un letto di rose”.

Il nome

Anche il nome rappresenta una rivoluzione. Gabrielle Chanel selezionò la quinta essenza tra le dieci proposte da Beaux. Cinque è anche il numero del mese di maggio. Divenne celebre la frase: “Lancio la mia collezione di abiti il 5 maggio, quinto mese dell’anno, lasciamogli il numero che porta, questo numero 5 gli porterà fortuna”. E così fu!

I più visti

Leggi tutto su News