Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 16 giugno 2021 - Aggiornato alle 15:15
Live
  • 15:30 | “Parallel Worlds” è il primo disco di Fabrice Pascal Quagliotti, l’intervista
  • 14:19 | 3 curiosità che non sapevi su Courtney Cox
  • 14:15 | Luca Marinelli e Alessandro Borghi tornano a recitare insieme
  • 14:14 | Emma Stone, tutti i film dell'attrice
  • 14:08 | Corbezzolo: proprietà e utilizzo del frutto
  • 14:03 | Ll'incontro tra Putin e Biden a Ginevra
  • 14:00 | La storia di Zaky, studente a Bologna, incarcerato in Egitto
  • 13:59 | Nomi maschili: eccone alcuni tra i più bizzarri
  • 13:51 | Festa a tema Hollywood: cosa non deve mancare
  • 13:32 | Le donne che hanno vinto il Nobel
  • 12:58 | Marco Mengoni, nuovo singolo e due concerti negli stadi
  • 12:40 | I Negrita tornano con "La Teatrale Summer Tour": tutte le date live
  • 12:19 | Piano City Milano, il programma e gli artisti della decima edizione
  • 11:42 | The Beach Boys, in arrivo un cofanetto con 5 cd e 108 inediti
  • 11:30 | Brandy: cos'è e come prepararlo
  • 10:11 | De Paul vicinissimo all’Atletico Madrid
  • 10:02 | La chiusura dei procedimenti giudiziari contro i marò, in India
  • 09:50 | Come funzionano gli esami di maturità di quest'anno
  • 08:42 | Festa compleanno: idee e ricette per menù a base di pesce
  • 08:18 | Variante Delta: cosa si sta facendo per combatterla
Il ricordo di Mia Martini Mia Martini durante un concerto - Credit: Maurizio D'Avanzo Arc / IPA / Fotogramma
CELEBRITÀ 12 maggio 2021

Il ricordo di Mia Martini

di Maria Verderio

26 anni fa, il 12 maggio del 1995, ci lasciava una delle più grandi artiste della canzone italiana

Aveva soltanto quarantasette anni e il 12 maggio del 1995 ci lasciava Mimì.

La sua voce e la sua bravura restano colonne portanti della canzone italiana, nonostante la sua esistenza sia stata piena di maldicenze e calunnie offensive.

La solitudine di Mia

Mia Martini ha sempre avuto un animo delicato e una vita fatta di solitudine e tormenti. Ora la sua splendida voce è diventata eterna e viene ammirata e ascoltata dal mondo intero. Attraverso la musica, Mia si raccontava e si apriva al mondo.

Un’artista completa

Oltre che meravigliosa interprete, Mia Martini è stata un’artista completa. Alcuni suoi capolavori resteranno immortali insieme al suo timbro graffiante e vibrante. Mia Martini è stata accusata di portare sfortuna. Nel 1989, all’indomani della sua partecipazione a Sanremo con Almeno tu nell’universo, in un’intervista alla rivista Epoca ha parlato di quanto sia stato difficile sopportare le calunnie.

Le sue parole

“La mia vita era diventata impossibile. Qualsiasi cosa facessi era destinata a non avere alcun riscontro e tutte le porte mi si chiudevano in faccia. C’era gente che aveva paura di me, che per esempio rifiutava di partecipare a manifestazioni nelle quali avrei dovuto esserci anch’io. Mi ricordo che un manager mi scongiurò di non partecipare a un festival, perché con me nessuna casa discografica avrebbe mandato i propri artisti. Eravamo ormai arrivati all’assurdo, per cui decisi di ritirarmi”.

La rinascita

Nel 1989, ha partecipato al Festival della Canzone Italiana con uno dei brani più importanti per la sua carriera, Almeno tu nell’universo, scritto quasi vent’anni prima. Nonostante si sia classificato solo nono, è diventato uno dei brani più importanti della musica italiana.

I più visti

Leggi tutto su News