TimGate
header.weather.state

Oggi 04 luglio 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  Anno difficile mania di Giordania
L’anno complicato di Rania di Giordania

Amman, il Re di Giordania Abdullah II e la Regina Rania- Credit: Balkis Press/ABACA / Ipa-Agency.net / Fotogramma

CELEBRITÀ07 maggio 2022

L’anno complicato di Rania di Giordania

di Maria Verderio

La regina di Giordania ha dovuto assistere alla rinuncia al titolo di suo cognato e ad altri episodi particolari

Rania di Giordania nel 1993 si è sposata con il re Abd Allah restando sempre al fianco del marito e diventando punto di riferimento. Il regno, però, sta vivendo un periodo turbolento e la regina, spesso, ha dovuto affrontare momenti non facili.

Re e regina

Rania e il marito sono sul trono dal 1999 da quando il padre di lui, re Husayn di Giordania, è scomparso e ha lasciato tutto al figlio (nato dal matrimonio con la sua seconda moglie, la principessa Muna al-Husayn). Inizialmente, però, il titolo era destinato al fratello, il principe Ḥasan.

Le condizioni

Poi cambiò idea e al trono salì Abd Allah. ma c’era una condizione: dopo Abd Allah, nella linea di successione avrebbe dovuto esserci il di lui fratellastro, Hamza bin al-Husayn, nominato nel 1999 principe ereditario. Nel 2004 re Abd Allah revoca il titolo di principe ereditario ad Hamza, concedendolo al primo dei suoi quattro figli avuti con Rania di Giordania.

Le dimissioni del principe Hamza

Nel 2021 in Giordania c’è stato un tentato golpe ai danni del re Abd Allah guidato proprio da Hamza, il fratellastro del sovrano. Poche settimane fa Hamza ha annunciato la rinuncia al titolo. le motivazioni sono state dichiararsi “non in linea con gli approcci, le tendenze e i metodi moderni”.