TimGate
header.weather.state

Oggi 29 settembre 2022 - Aggiornato alle 12:15

 /    /    /  A Bergamo la mostra iperrealista di Giovanni Chiaramonte
A Bergamo la mostra iperrealista di Giovanni Chiaramonte

Una fotografia esposta alla mostra ‘Realismo infinito’ di Giovanni Chiaramonte- Credit: Pagina Instagram dell'artista

ARTE17 agosto 2022

A Bergamo la mostra iperrealista di Giovanni Chiaramonte

di Maria Verderio

Si intitola 'Giovanni Chiaramonte. Realismo infinito', è stata inaugurata il 10 giugno e resterà visibile fino al 9 ottobre 2022

Fondazione Mia ha presentato in Valle d’Astino, a Bergamo, la mostra dedicata alle opere dell’artista Giovanni Chiaramonte e inserita nel contesto dei fotografi italiani viventi. L'artista ha contribuito a ridefinire la poetica concettuale dell'immagine del paesaggio contemporaneo.

In mostra

Esposti in mostra ci saranno ben 45 fotografie, molte delle quali inedite, in grado di ripercorrere due decenni di carriera dell'artista, dal 1980 fino ai primi anni del 2000. Le foto mostrano paesaggi urbani rivisti nell'ottica poetica e realista dell'autore.

Tre capitoli

La ricostruzione di questa fase di lavoro dell'artista si suddivide in tre capitoli: Italia, Europe e Americas. L'Italia è il punto di vista privilegiato dell'artista e punto di partenza per comprendere anche gli altri territori.

Il curatore

Curatore della mostra è Corrado Benigni che, nel testo del catalogo che accompagna la mostra, ha dichiarato: 'La sua arte, da sempre legata a un'esplorazione esistenziale e spirituale, è un 'testo' stratificato che narra il lungo e difficile cammino dentro le immagini per costruire un discorso che va oltre la dimensione del racconto del mondo, rivelando piuttosto i fondamenti del vedere umano… Chiaramonte sa bene che non c'è nessuna armonia nel mondo, nessuna totalità, nessuna compiutezza. La sua non è una fotografia consolatoria. L'ultima resistenza – sembra suggerirci – è solo quella dell'immagine che mostrando le cose le fa esistere in una luce nuova, come fa la parola nominandole'.