TimGate
header.weather.state

Oggi 29 settembre 2022 - Aggiornato alle 12:15

 /    /    /  Le parole di Alberto Angela in ricordo del padre Piero
Le parole di Alberto Angela in ricordo del padre Piero

Piero e Alberto Angela in un'immagine di repertorio- Credit: Marco Provvisionato / Ipa-Agency / Fotogramma

ALLA CAMERA ARDENTE17 agosto 2022

Le parole di Alberto Angela in ricordo del padre Piero

di Gianluca Cedolin

'Ci ha insegnato tante cose', ha detto

Ieri, martedì 16 agosto, nella sala della promoteca del Campidoglio è stata allestita la camera ardente per l'ultimo saluto a Piero Angela, il conduttore, giornalista e divulgatore scientifico scomparso la scorsa settimana. Centinaia di persone sono passate per rendere omaggio a un italiano amato e stimato da tutti. Per l'occasione, il figlio Alberto Angela, che ne ha raccolto l'eredità come divulgatore, ha voluto ricordare il padre. 'Penso che le persone che amiamo non dovrebbero mai lasciarci. Però capita', ha detto.

 

'Lui ci ha insegnato tante cose, l'ultimo insegnamento me lo ha fatto non con le parole, ma con l'esempio. Negli ultimi giorni mi ha insegnato a non avere paura della morte - ha raccontato il figlio -. L'ha affrontata con serenità, non l'ho mai visto nello sconforto e nella paura'. Piero Angela 'continuerà a vivere attraverso quello che ha fatto, ma in tutti quei ragazzi che cercano l’eccellenza, in tutti i ricercatori che cercano l'obiettivo, in tutte le persone che cercano la curiosità e la bellezza della natura'.

 

Citando un aforisma di Leonardo Da Vinci ('siccome una giornata bene spesa dà lieto dormire, così una vita bene usata dà lieto morire'), Alberto Angela ha detto di aver avuto 'la sensazione di avere Leonardo Da Vinci in casa', vista la grande poliedricità del padre. 'Dava la risposta giusta con una capacità di sintesi e analisi pacata. L’eredità di papà non è qualcosa di fisico o di lavoro, ma di approccio alla vita. Con l’ultimo discorso ha detto cercate di fare la vostra parte: ecco, io cercherò di fare la mia'.