TimGate
header.weather.state

Oggi 07 ottobre 2022 - Aggiornato alle 20:00

 /    /    /  L'aumento esorbitante dei prezzi di cibo e bevande
L'aumento esorbitante dei prezzi di cibo e bevande

- Credit: Pixabay

GLI EFFETTI DELL'INFLAZIONE11 agosto 2022

L'aumento esorbitante dei prezzi di cibo e bevande

di Michela Cannovale

Rincari da 564 euro a famiglia. A luglio la verdura è costata il 12,2% in più

A causa dell'inflazione, le famiglie italiane spenderanno 564 euro in più per la tavola nel 2022.

 

È quanto emerge dalle stime della Coldiretti, che ha fatto i conti basandosi sui nuovi dati Istat che parlano di un aumento dei prezzi di cibo e bevande analcoliche che solo nel mese di luglio è stato par al 10% rispetto allo stesso periodo del 2021.

 

E un incremento del genere, ha notato l'associazione di rappresentanza dell'agricoltura, non si osservava da settembre 1984.

 

Nello specifico, i prezzi della frutta fresca o refrigerata sono cresciuti su base annua del +8,8%, mentre quelli dei vegetali freschi o refrigerati del +12,2% anche a causa dell'andamento climatico anomalo che ha favorito anche le speculazioni come nel caso dell'uva da tavola in Puglia, pagata agli agricoltori 0,50 euro al chilogrammo per poi essere venduta al supermercato a cifre fino a 4 euro.

 

- LEGGI ANCHE: Inflazione: in quali città sta pesando di più

 

Ma i beni alimentari per cui gli italiani spenderanno di più nel corso dell'intero 2022 sono pane, pasta e riso. La spesa aggiuntiva per questi prodotti secondo la Coldiretti raggiungerà i 115 euro. Carne e salumi costeranno invece 98 euro in più rispetto al 2021. Le verdure, in terza posizione, 81 euro in più. Seguono latte, formaggi e uova con +71 euro e il pesce con +49 euro, davanti a frutta e oli, burro e grassi.

 

LEGGI ANCHE: 

Che cos'è (davvero) l'inflazione

L'inflazione spaventa davvero: 8% in giugno

Inflazione, perché colpisce di più i ceti poveri