Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 28 febbraio 2021 - Aggiornato alle 10:00
Live
  • 23:45 | Festa della donna, regali
  • 09:30 | Che cosa si intende quando si parla di elettrodomestici smart
  • 06:58 | YouTube, novità per genitori e account dei figli minorenni
  • 02:07 | KIMI il nuovo film di Steven Soderbergh
  • 01:24 | La risposta di LeBron James a Zlatan Ibrahimovic
  • 00:52 | Marco Bellocchio e il film mancato di Steven Spielberg
  • 23:19 | Sanremo 2021: i favoriti secondo gli scommettitori
  • 23:13 | Senza l’istinto killer, la Juve frena a Verona
  • 22:59 | Basket, Serie A: Brindisi fatica ma batte Trieste 81-74 e resta seconda
  • 22:28 | Basket, Serie A: la Dinamo Sassari ribalta Venezia e vince 96-88
  • 22:27 | Le canzoni preferite di Ibrahimovic nella speciale playlist di TIMMUSIC
  • 21:41 | Covid, Bertolaso: "Una dose di vaccino a tutti"
  • 21:32 | La riapertura di cinema e teatri nelle zone gialle
  • 21:29 | Basket, Serie A: la Virtus Bologna piega Varese 85-76 nell’anticipo
  • 19:55 | G20, Franco: si allargano disuguaglianze, invertire tendenza
  • 18:11 | Video ricetta brownies
  • 17:56 | Torta salata con funghi
  • 17:30 | Covid, in Italia altri 280 morti
  • 17:08 | Emma e Monica Guerritore all'Ariston per Achille Lauro
  • 17:00 | Operazione Risorgimento Digitale TIM: Cassetto fiscale e fascicolo previdenziale
Come sta andando la campagna vaccinale in Italia - Credit: Pixabay
COVID-19 22 gennaio 2021

Come sta andando la campagna vaccinale in Italia

di Michela Cannovale

Alcune regioni devono fare i conti con i tagli di Pfizer, altre proseguono con le scorte

Molte regioni italiane sono state costrette a sospendere o rallentare la campagna di vaccini contro il Covid dopo i ritardi di Pfizer nella consegna delle dosi.

Ecco come proseguono le vaccinazioni, regione per regione, in base ai dati comunicati il 22 gennaio:

 

VALLE D'AOSTA - Campagna sospesa dopo che è stato somministrato il 93% delle dosi disponibili. La Regione è comunque riuscita a garantire la seconda dose.

 

PIEMONTE - Per ora le vaccinazioni proseguono regolarmente, anche se la Regione sta rimodulando le date delle somministrazioni in vista dell'arrivo di 17mila dosi in meno rispetto a quanto previsto. Seconde dosi garantite anche qui.

 

LIGURIA - La campagna va avanti senza interruzioni, e da fine febbraio si prevede di iniziare la vaccinazione dei circa 170mila ultraottantenni residenti sul territorio.

 

LOMBARDIA - Qui la fine della prima fase slitta dal 28 febbraio all'11 marzo: 11 giorni di ritardo a causa dei ritardi di Pfizer.

 

TRENTINO ALTO ADIGE - Nonostante Pfizer abbia consegnato 60% in meno rispetto a quanto pianificato, le somministrazioni programmate potranno essere garantite. La Provincia di Bolzano attualmente sta effettuando solo i richiami.

 

VENETO - Tutto regolare in Veneto, dove si pianifica di partire da metà febbraio con le vaccinazioni agli over 75.

 

FRIULI-VENEZIA GIULIA - Sospese temporaneamente le prime iniezioni programmante per chi ne aveva fatto richiesta (circa 3mila persone): fino a febbraio si procederà solo con i richiami.

 

EMILIA-ROMAGNA - Malgrado i tagli, la Regione va avanti con la campagna e ha confermato le 8mila dosi per il richiamo di questa settimana e le 62mila della prossima.

 

TOSCANA - Stop alla somministrazione delle prime dosi Pfizer, in Toscana, mentre proseguono le prime dosi di Moderna per il personale dei servizi di emergenza-urgenza e ai volontari impegnati nei soccorsi.

 

UMBRIA - Qui è terminata la somministrazione della prima dose Pfizer al personale sanitario e socio-sanitario degli ospedali e delle altre strutture. La Regione ha fatto scorte del 30% delle fiale ricevute e può quindi proseguire regolarmente.

 

LAZIO - Sospesa per quattro giorni la somministrazione della prima dose per concentrarsi solo sui richiami. Nessun ritardo, invece, per le somministrazioni agli over 80, con le prenotazioni a partire dal 25 gennaio e i vaccini dall’1 febbraio.

 

MARCHE - Tutto ok nelle Marche, dove è quasi terminata la fase 1 dei richiami. E tra 25 e 27 gennaio dovrebbero arrivare 1.700 dosi di Moderna.

 

ABRUZZO - Procede senza ritardi la seconda fase dei vaccini con il richiamo previsto per circa 20mila utenti.

 

MOLISE - Dal 27 dicembre sono state effettuate circa 6.600 prime vaccinazioni anti-Covid e ci si avvia ora ai richiami per altre 6.600 dosi.

 

CAMPANIA - La Campania ha subito un taglio pari al 50% delle dosi previste. "Questa ulteriore riduzione di consegne rischia di bloccare del tutto le somministrazioni, determinando una situazione gravissima e inaccettabile", ha avvertito il presidente della Regione, Vincenzo De Luca.

 

BASILICATA - La campagna prosegue grazie a una scorta del 30% delle fiale finora consegnate.

 

PUGLIA - La Regione ha annunciato un rallentamento dei vaccini giornalieri, ma garantendo tutti i richiami programmati con le scorte attuali.

 

CALABRIA - La Calabria è ultima nella graduatoria per numero di somministrazioni effettuate (pari al 50% delle dosi), ma proseguirà regolarmente secondo il piano.

 

SICILIA - Nessun rischio per i richiami, la campagna va avanti senza intoppi.

 

SARDEGNA - Avviata la seconda fase di richiami agli oltre 24mila tra operatori socio sanitari, dipendenti e pazienti di Rsa e volontari, a cui è stata già inoculata la prima dose.

 

- LEGGI ANCHE: Coronavirus, le ultime news in Italia e nel mondo

 

I più visti

Leggi tutto su News