TimGate
header.weather.state

Oggi 25 maggio 2022 - Aggiornato alle 18:45

 /    /    /  Cosa fare a Carmignano
7 cose da fare e da vedere a Carmignano

- Credit: Wikimedia

L’ITALIA DELLA FIBRA21 maggio 2021

7 cose da fare e da vedere a Carmignano

di Redazione

Continua il viaggio nei comuni con internet a banda ultralarga


Siamo giunti a una nuova tappa del viaggio di TIMgate alla scoperta dei comuni italiani raggiunti dalla banda ultralarga di TIM con le connessioni in fibra ottica.
Luoghi per una bella vacanza, un fine settimana, o addirittura per trasferirsi e viverci, se possibile, magari lavorando da lì in smart working, visto che internet ce lo permette.

 

Oggi andiamo alla scoperta di Carmignano, un bellissimo comune toscano in provincia di Prato. Storia, arte, paesaggi magnifici e tante cose buone da bere e mangiare.

Prima di noi, furono gli Etruschi a trasferirsi qui, e a iniziare la coltivazione delle splendide vigne per cui Carmignano ancora oggi è famosa. Ma del vino di Carmignano ne riparleremo in questa nostra lista delle 7 cose da fare assolutamente se passate da queste parti:

 

1) Ammirare la Visitazione di Pontormo

Il nostro viaggio non può che cominciare qui. Di certo la prima cosa da fare, quando arrivate a Carmignano, è andare a cercare questo capolavoro di commovente bellezza. Conservato nella pieve dei Santi Michele e Francesco, il dipinto - un olio su tavola eseguito tra il 1528 e il 1530 - rappresenta l’incontro tra due madri: Maria (giovane madre di Cristo) ed Elisabetta (di Giovanni il Battista).
Una gioia per gli occhi. Sedetevi nel silenzio e contemplare i colori, i visi, il gioco di sguardi. Per tutto il tempo che vi serve.

 

2) Degustare il “vino di Giove”

Il vino di Carmignano veniva prodotto sin dall’epoca etrusca, come testimoniano i ritrovamenti di preziosi vasi nel corso degli scavi archeologici. La qualità del Carmignano è stata da sempre apprezzata: il vino viene citato in testi storici e in documenti antichi: nel Trecento, il mercante pratese Francesco di Marco Datini lo acquistava a caro prezzo per la sua cantina di Prato; tre secoli dopo, il poeta Francesco Redi, nell'opera "Bacco in Toscana", lo esalta definendolo “vino degno di Giove”.

 

3) Trascorrere una giornata a Artimino

I paesaggi dei dintorni di Carmignano sono tutti meravigliosi, ma tra le sue frazioni il comune cela un luogo non perdere per nessun motivo al mondo: Artimino. Dovete andarci per forza. In alto, sul colle, sorge la villa medicea “La Ferdinanda”. Costruita nel 1596 e detta anche “la villa dei cento camini”, è patrimonio Unesco dal 2013.
Dall’altro lato, il borgo antico, delizioso. Non è un caso che tutte le spose locali vadano qui a farsi fotografare nel giorno delle nozze.

E se vi interessa la storia, potete fare un vero e proprio viaggio indietro nel tempo grazie al Museo di Artimino “Francesco Nicosia”, intitolato all'archeologo che ha riportato alla luce la maggior quantità di reperti etruschi esposti in queste sale.

 

4) Divertirsi alla Festa di san Michele

La sagra più nota e importante di Carmignano è la festa di San Michele. Si svolge nell’ultimo fine settimana di settembre, per tre giorni. Durante la festa, i quattro rioni della città si contrappongono nelle sfide del Palio dei Ciuchi e dei Ciucchini. E poi ci sono cortei, mostre di pittori locali, spettacoli per bambini, un gran viavai e tante cose buone da assaggiare.

 

5) Fare una scorpacciata di fichi a Bacchereto

A proposito di cose buone da mangiare. Nella prima parte del mese di settembre, a Bacchereto, sempre nel comune di Carmignano, si festeggia il fico. Sì, i protagonisti di questa festa sono proprio i fichi, abbinati a salumi di vario genere e a ottimi vini bianchi, rossi, al vin ruspo e al vin santo delle colline di Carmignano.

 

6) Andare alla scoperta del Tumulo di Montefortini

Un altro viaggio nel tempo. Questa volta fino al 640 avanti Cristo. Scendiamo nella profondità degli scavi archeologici etruschi, a scoprire due tombe antichissime. La visita è gratuita ogni giovedì (dalle 10 alle 13) e venerdì (dalle 14 alle 17).

 

7) Vivere il romanico nell’abbazia di San Giusto al Pinone

L'abbazia è qui dalla metà del XII secolo, costruita sulla vecchia strada medioevale che portava a Pistoia.
Per raggiungere questo luogo magico, da Carmignano prendete la direzione per Santa Cristina a Mezzana, poi proseguite sulla splendida strada fra i colli e gli oliveti.
I pellegrini in viaggio potevano fermarsi all’abbazia per riposare. La campana della chiesa (la "Sperduta") aveva il compito di guidare chi avesse smarrito la via, o di chiamare i pellegrini a raccolta prima del tramonto, quando i portoni dell’abbazia si chiudevano.

 

Internet a Carmignano

Nel maggio 2021, con il collegamento in fibra ottica della centrale che serve le frazioni di Comeana e Poggio alla Malva è stata completata da parte di TIM la copertura in banda ultralarga del comune di Carmignano con connessioni superveloci fino a 200 Mbps.

 

Complessivamente, nel territorio comunale di Carmignano sono stati collegati con la fibra ottica tutti i 23 armadi stradali, per un totale di circa 5300 unità immobiliari, con oltre il 90% della popolazione raggiunto dal servizio.

Secondo l’assessora all’informatica Tamara Cecconi “da quando abbiamo cominciato il dialogo con TIM abbiamo fatto regolari passi avanti per migliorare i problemi di connettività sul territorio comunale. Artimino e Colle sono state le prime frazioni su cui il problema è stato risolto e adesso siamo contenti di poter annunciare che anche Comeana e Poggio alla Malva sono connesse al meglio.”


>>> Per la tua seconda casa scopri TIM Flexy e scegli di avere Internet veloce dove e quando vuoi. Per saperne di più vai su tim.it