TimGate
header.weather.state

Oggi 14 agosto 2022 - Aggiornato alle 19:00

 /    /    /  Economia: caro energia, le nuove misure del governo per frenare le bollette
Caro energia, le nuove misure del governo per frenare le bollette

- Credit: dwiadro/Unsplash

economia01 luglio 2022

Caro energia, le nuove misure del governo per frenare le bollette

di Luigi Gavazzi

Stanziati altri tre miliardi e decisa una nuova tassa sugli operatori del gas. Al lavoro sugli stoccaggi

Il consiglio dei Ministri del 30 giugno ha approvato un nuovo decreto contro l'aumento dei prezzi dell'energia. Vengono stanziati altri tre miliardi di euro.

Il decreto ha come effetto che per i prossimi tre mesi - fino al 30 settembre - vengono sterilizzati gli aumenti dell'elettricità, che si limiteranno allo 0,4%; e gli aumenti delle bollette del gas, le quali resteranno ferme.

Senza gli interventi del governo, il rincaro dell'energia elettrica sarebbe stato nel prossimo trimestre di un altro 15% e quello del gas di un ulteriore 45% circa.

In concreto, spiega Luca Pagni su Repubblica, il congelamento del caro bollette viene ottenuto con la conferma dell'azzeramento degli oneri di sistema per la luce (che sono soprattutto incentivi alle fonti rinnovabili) e la riduzione al 5% dell'Iva sul gas.
Inoltre il sostegno all'azione contro i rincari dell'energia arriva anche dall'introduzione di un 'contributo di solidarietà': si tratta di una nuova imposta sulle imprese che importano e vendono il gas naturale. Questa imposta si aggiunge alla tassa già in vigore sugli extraprofitti e che riguarda tutte le aziende energetiche.

Leggi anche:
- Che cosa succede all'economia mondiale
- Speciale, la guerra russa in Ucraina
- Caro energia: il nuovo decreto del governo con gli aiuti per le bollette

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha ricordato anche che in luglio arriverà un nuovo provvedimento per proteggere la competitività delle imprese italiane: sono allo studio varie ipotesi per individuare 'gli strumenti più appropriati'. Draghi ha ricordato che dall'inizio dell'anno il governo ha già stanziato 30 miliardi contro il caro bollette, ai quali si aggiungono i 3 del decreto di ieri. A questi si sommeranno quelli dei nuovi provvedimenti delle prossime settimane.

Nel decreto approvato giovedì ci sono inoltre misure per favorire lo stoccaggio di gas in vista della stagione invernale e di eventuali situazioni di emergenza. Ricorda Pagni che complessivamente la capacità di stoccaggio italiano arriva a circa 17 miliardi di metri cubi (di cui 4,6 di riserve strategiche) e a questo punto mancano circa 6 miliardi di metri cubi per arrivare al 90% della capacità di stoccaggio.