TimGate
header.weather.state

Oggi 29 settembre 2022 - Aggiornato alle 12:15

 /    /    /  Sapete davvero qual è la differenza tra collegi uninominali e plurinominali?
Sapete davvero qual è la differenza tra collegi uninominali e plurinominali?

- Credit: Maurizio Maule / Fotogramma

Spiegazioni facili26 settembre 2022

Sapete davvero qual è la differenza tra collegi uninominali e plurinominali?

di Maura Gretti

Cosa sono, come funzionano, quanti seggi valgono

 

In un altro articolo vi abbiamo spiegato chiaramente come funziona la legge elettorale:  per le elezionil'Italia è stata divisa in collegi, e i parlamentari sono eletti per un terzo circa con il sistema maggioritario (viene eletto il candidato che prende più voti in quel collegio) e per due terzi con il sistema proporzionale (a liste e coalizioni sono assegnati seggi in proporzione ai voti ottenuti).

Come abbiamo detto, il territorio del Paese è stato diviso in collegi:
- collegi uninominali: in ogni collegio uninominale si elegge un parlamentare con il sistema maggioritario. 
- collegi plurinominali, che eleggono più parlamentari, secondo il sistema proporzionale.

Ricordiamo che l'Italia deve eleggere 600 parlamentari: 400 deputati e 200 senatori.


8 deputati e 4 senatori sono eletti all'estero (se cliccate qui vi spieghiamo come si vota all'estero, anche se vi trovate lì temporaneamente). Gli altri, in Italia.

I deputati eletti nei con il sistema maggioritario sono 147.
I senatori eletti con il sistema maggioritario, 74.

Ergo: i collegi uninominali che eleggono deputati sono, appunto, 147, e i collegi uninominali per il Senato sono 74.

Per quanto riguarda i collegi plurinominali (proporzionale), essi sono: 
- 49 per la Camera, ed eleggono 245 deputati.
- 26 per il Senato, ed eleggono 122 senatori.

Dunque, il luogo in in cui abitate fa parte di 4 collegi, diversi tra loro per confini e popolazione:
1) di un collegio uninominale in cui si elegge un deputato con il sistema maggioritario;
2 di un collegio uninominale in cui si elegge un senatore con il sistema maggioritario;
3) di un collegio plurinominale in cui si eleggono più deputati con il sistema proporzionale;
4) di un collegio plurinominale in cui si elegge più senatore con il sistema proporzionale.

In altre parole: le mappe delle divisione del territorio italiano in collegi sono 4, e sono diverse.
Dovendo distribuire un numero di seggi differente a seconda del  sistema e del ramo del parlamento da votare, non può essere che così.