Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 13 maggio 2021 - Aggiornato alle 22:00
Live
  • 00:02 | Basket, playoff Serie A: Brindisi annienta Trieste 85-64 in gara 1
  • 00:01 | Basket, playoff Serie A: la Virtus stende Treviso 92-71 in gara 1
  • 20:41 | Basket, Serie A: Daye regala a Venezia gara 1, Sassari ko 92-91
  • 19:56 | Basket, Serie A: l'Olimpia Milano schianta Trento 88-62 in gara 1
  • 19:37 | Palù (Aifa): "Sì al richiamo Pfizer e Moderna a 42 giorni"
  • 19:36 | Giro d’Italia, sesta tappa e nuova Maglia Rosa
  • 19:08 | Israele-Gaza, venti di guerra
  • 18:17 | Un film sui primi giorni del coronavirus (negli USA)
  • 18:09 | “Knives Out 2”, si preannuncia un cast stellare
  • 18:00 | Covid, in Italia altri 201 morti
  • 17:58 | Il museo dedicato a Bob Dylan aprirà nel 2022
  • 17:37 | Due date live per Giordana Angi a fine 2021
  • 17:00 | Buon compleanno al principe Filippo di Svezia
  • 16:24 | J-Ax racconta l'esperienza con il Covid nel brano "Voglio la mamma"
  • 15:55 | Matteo Berrettini perde e saluta gli Internazionali d’Italia
  • 15:50 | Lorella Boccia ospita Alessandra Amoroso nel suo "Venus Club"
  • 15:13 | "N O R D", il disco d'esordio di ALFA spiegato canzone per canzone
  • 15:12 | Supplì al telefono senza carne, forse anche più buoni
  • 15:05 | Uovo in camicia: ricetta e guida per cucinarlo
  • 14:47 | Eurispes 2021, Fara: ragioniamo su 'ricostituzione' post-pandemia
Cosa prevede esattamente il ddl Zan - Credit: Pixabay
IL DECRETO 4 maggio 2021

Cosa prevede esattamente il ddl Zan

di Michela Cannovale

Cosa c'è nel testo, al di là dello scontro politico

Andando oltre i singoli dibattiti tra partiti e l'intervento di Fedez durante il Concertone del Primo Maggio, cerchiamo di capire cosa dice esattamente il ddl Zan. 

 

- Si tratta, innanzitutto, di un disegno di legge contro l’ombofobia e la transfobia estende i passaggi del codice penale alle discriminazioni basate su sesso, genere, orientamento sessuale e identità di genere.

 

- Prende il nome dal suo relatore alla Camera, il deputato del Pd e attivista Lgbt+ Alessandro Zan, già noto per essere riuscito a far aprovare il primo registro anagrafico italiano delle coppie di fatt

 

- Proprio alla Camera il decreto è stato approvato il 4 novembre 2020. I voti a favore erano stati 265, quelli contrari 193 e gli astenuti 1. Ora tocca al Senato doverlo approvare in via definitiva.

 

- Per quanto riguarda il contenuto della legge, i suoi primi due articoli modificano la cosiddetta legge Mancino (“Misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa”) e, quindi, l’articolo 604 bis del codice penale.

 

- I due articoli aggiungono tra i reati di propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa, punibili con la detenzione, anche gli atti di violenza o incitamento alla violenza e alla discriminazione “fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere o sulla disabilità”.

 

- In particolare, “la punibilità – precisa il Corriere della Sera – scatterà quando vi sia il concreto pericolodel compimento di atti discriminatori o violenti.

L’articolo 4 dispone che la sospensione condizionale della pena può essere subordinata, se il condannato non si oppone, alla prestazione di un’attività non retribuita a favore della collettività”.

 

- La legge prevede pene fino a 4 anni per chi istiga a commettere discriminazioni o violenze di stampo omofobo (esattamente come succede per quelle di stampo razzista), oltre a punire chi organizza o partecipa ad associazioni che, per gli stessi motivi, istigano alla discriminazione e alla violenza.

 

Cosa succede se viene approvata anche dal Senato

Con la nuova legge, la maggioranza intende sancire anche:

 

- l’istituzione, il 17 maggio, della “Giornata nazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia”, con cerimonie e iniziative anche nelle scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole elementari,

 

- l’inizio delle indagini statistiche sulla discriminazione di genere che l’Istat, sentito l’Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori (Oscad), dovrà svolgere con cadenza almeno triennale,

 

- l’apertura, su tutto il territorio nazionale, di centri anti-discriminazione per sostenere le vittime della violenza omotransfobica, con lo stanziamento di 4 milioni al Fondo per le politiche sui diritti e le pari opportunità.

 

Il testo fermo in Senato da mesi

Il Corriere della Sera ricorda che "questa proposta di legge è ferma in Senato da mesi, dopo essere stata approvata dalla Camera lo scorso 4 novembre. Allora la maggioranza era quella giallorossa del Conte II, che non è riuscita però a ottenere il sì definitivo".

 

"Tocca quindi ai senatori l’approvazione finale - si legge ancora sul quotidiano - ma oggi c’è una maggioranza diversa, che include parte del centrodestra, cioè Forza Italia e Lega, che sono schierati contro questa legge. Il presidente della commissione Giustizia, dove il testo è in esame, Andrea Ostellari, è della Lega, quindi dalla parte del no, e ha rinviato a lungo il provvedimento".

 

- LEGGI ANCHE: Omostransfobia, Zan: "Il mio ddl tenuto in ostaggio da Ostellari"

I più visti

Leggi tutto su News