TimGate
header.weather.state

Oggi 08 agosto 2022 - Aggiornato alle 13:07

 /    /    /  7 cose da fare e da vedere a Napoli
7 cose da fare e da vedere a Napoli

Napoli- Credit: Napolipress / Fotogramma

L'ITALIA DELLA FIBRA23 giugno 2022

7 cose da fare e da vedere a Napoli

di Silvia Marchetti

Nuova tappa del nostro viaggio nei comuni con internet a banda ultralarga

'Vedi Napoli e poi muori'. 'Un forestiero quando viene a Napoli piange due volte: quando arriva e quando parte'. Sono solo alcuni dei detti più famosi e che meglio rendono l’idea della meraviglia che il capoluogo campano riesce a regalare, sia ai suoi abitanti, sia a coloro che vi soggiornano o che sono semplicemente di passaggio, per piacere o per motivi di lavoro.

'Napule è mille culure', cantava il grande Pino Daniele, uno dei suoi figli più illustri. Perché non esiste città al mondo in grado di offrire così tanta ricchezza culturale, artistica, storica, gastronomica e umana. Perché Napoli è semplicemente unica e magica, amata dagli intellettuali, cantata e recitata dagli artisti, adorata da chi vi trascorre tutta l'esistenza o anche solo qualche ora.

 

Ma Napoli non è solo Maschio Angioino, Piazza del Plebiscito, Quartieri Spagnoli, Spaccanapoli, Castel dell'Ovo, Palazzo Reale, Vesuvio o Lungomare Caracciolo. Napoli nasconde infinite bellezze, leggende e segreti secolari di cui spesso nemmeno i napoletani sono a conoscenza.

La redazione di TIMgate vi suggerisce alcuni luoghi assolutamente da visitare in città, vere e proprie chicche che vi lasceranno senza fiato.

 

1) L'esperienza al Cimitero delle Fontanelle 

La nostra prima tappa tocca il cimitero delle Fontanelle, inquietante e al contempo ricco di spiritualità, per vivere le atmosfere dei romanzi di Edgar Allan Poe o dei film di Dario Argento. Questo cimitero, ampio 3.000 metri quadrati, si trova in più grotte collegate tra loro, nell'omonima via. Al suo interno sono conservate le spoglie di circa 40.000 persone vittime della peste del 1656 e dell'epidemia di colera del 1837.

 

Dalla fine dell'800 è diventato un luogo di culto per l'adorazione dei morti: ancora oggi gli adepti 'adottano' un teschio e pregano per l'anima del defunto (il culto delle 'anime pezzentelle').

 

2) Viaggiare in metropolitana

Forse non tutti sanno che a Napoli si trova la metropolitana più bella d'Europa, la stazione Toledo, premiata dal giornale britannico Telegraph per i suoi mosaici e le sue luci che ricordano il mare e gli abissi.

 

Non sono da meno le altre fermate (principalmente lungo la Linea 1), tutte progettate e decorate da artisti di fama internazionale come Kounellis, Karim Rashid, William Kentridge e Bob Wilson. Ci sono, ad esempio, Materdei (con un'installazione di Fiat 500), Museo (con tante istantanee realizzate da famosi fotografi italiani) e Dante (con scarpe e altri oggetti personali a cura di Kounellis).

 

3) Visitare la Farmacia degli Incurabili

Tra i luoghi di una Napoli insolita non potevamo non citare la Farmacia degli Incurabili. Annessa all'ospedale rinascimentale di Santa Casa degli Incurabili, a pochi passi da Spaccanapoli, la Farmacia è un vero gioiello barocco (realizzata dagli stessi architetti della Reggia di Caserta).

 

Questa spezieria racconta la storia della medicina e della farmacologia. Al suo interno si possono osservare preziosi vasi e urne che contenevano spezie e medicamenti antichi, compresa la leggendaria teriaca, una mistura di oppio, carne e pelle di vipera considerata la panacea di tutti i mali. Lì accanto c'è anche il Museo delle Arti Sanitarie con un'inquietante collezione di antichi strumenti chirurgici e il bellissimo Orto Medico (chiamato Orto de' Semplici), ricco di piante ed erbe officinali.

 

4) Dracula? È sepolto a Napoli

Ebbene sì, ne sono certi alcuni studiosi che si sono messi alla ricerca dei resti del principe Vlad III di Valacchia (vero nome di Dracula) proprio nella splendida Napoli. Ma dove sarebbe sepolto il celebre conte sanguinario, che ha disseminato terrore e morte? Precisamente nel complesso francescano di Santa Maria la Nova, in pieno centro storico. Qui si nasconde, secondo gli esperti, il sepolcro di uno degli uomini più famosi e controversi della storia dell'umanità.

 

5) Sedersi sulla sedia della fertilità

Non occorre essere credenti per varcare la soglia della casa di Santa Maria Francesca e andare a sedersi sulla sedia della fecondità. Meta di pellegrinaggio, soprattutto di donne che hanno difficoltà a concepire figli, la chiesa si trova all'inizio dei Quartieri spagnoli: appena entrati il vostro sguardo sarà rapito dalla grande quantità di ex voto (dai nastri rosa e azzurri alle foto di bambini). Un luogo emozionante, che trasuda vita e speranza.

 

6) Un salto alla Fontana della Spina Corona

La Napoli insolita passa anche per una traversa di Corso Umberto I, dove si trova la Fontana delle zizze. Lo scultore ha scelto di rappresentare i due simboli storici della città: il Vesuvio in eruzione e la bellissima Partenope che spegne il vulcano e salva Napoli con l'acqua che fuoriesce dai suoi seni. Ecco spiegato il motivo del nome colorito che i napoletani sono soliti dare all'opera.

 

7) Percorrere le scalinate al tramonto

Essendo stata costruita su diverse colline, Napoli è piena di scalinate. Ce ne sono due assolutamente da percorrere, magari al tramonto: il Petraio e la Pedamentina di San Martino. La prima, che collega Castel Sant'Elmo con Chiaia, era un alveo alluvionale del Vomero ricco di palazzetti in stile Liberty (come Villa Ascarelli, Villa Pansini e Villa Mellucci); la seconda, invece, scende dal piazzale della Certosa di San Martino e arriva, con 440 gradini, fino a Spaccanapoli, attraversando orti e altri spazi verdi con scorci sul mare da brividi.  

 

Internet a Napoli

TIM offre la fibra ottica più performante attualmente disponibile sul mercato: grazie alla tecnologia FTTH-XGS-PON, è possibile avere una connessione fino a una velocità massima di 10 Gbps in download e 2 Gbps in upload. È certamente una soluzione ideale, stabile, veloce e sicura, per chi lavora da remoto e ha a che fare spesso con file di grandi dimensioni. Ma è una manna dal cielo anche per coloro che vogliono godersi le meraviglie di Napoli, per trovare informazioni sul web, postare video e foto, prenotare hotel, visite e guide turistiche, videochiamare amici e parenti ai quali mostrare in diretta lo splendore della città partenopea.

Su tim.it potete verificare la copertura della fibra ottica nella vostra abitazione, per rendere speciale la vostra avventura o la vostra nuova vita a Napoli.

>>> Scopri come attivare la fibra TIM (fino a 1 giga al secondo) in casa tua a Napoli