Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 04 dicembre 2020 - Aggiornato alle 21:04
Live
  • 14:45 | Addio al penultimo cane della regina Elisabetta
  • 21:04 | Prandelli, tre test negativi, può tornare ad allenare
  • 20:35 | Australian Open, nuovo inizio fissato per l’8 febbraio
  • 19:59 | MotoGP: Marquez operato per la terza volta, 2021 a rischio
  • 19:56 | Leclerc scommette su Russel in Bahrein
  • 19:27 | Biden e "i primi 100 giorni di mandato con la mascherina"
  • 18:48 | “Penguin Bloom”, l’atteso nuovo film targato Netflix
  • 18:30 | La regina Elisabetta e i furti dell’assistente
  • 18:15 | Sale e streaming: la nuova strategia della Warner Bros
  • 18:10 | Mariah Carey "salva" il Natale e canta "Oh Santa!" con Ariana Grande
  • 18:05 | Milan, tegola Kjaer: lesione al muscolo retto femorale
  • 18:03 | Giampaolo: 'Nel derby serve cuore e organizzazione'
  • 17:36 | I sacerdoti di Napoli: no allo stadio dedicato a Maradona
  • 17:35 | Torta salata con radici
  • 17:30 | Covid-19, Italia: 814 decessi in 24 ore
  • 16:47 | "AHIA!", il nuovo disco dei Pinguini Tattici Nucleari è su TIMMUSIC
  • 16:45 | L’anello di fidanzamento di Gwen Stefani
  • 16:37 | Inzaghi: 'Concentrazione alta anche contro lo Spezia'
  • 16:26 | Economia, nell’anno del Covid-19 Pil italiano a – 8,9%
  • 16:14 | Zidane non si spaventa: 'Sento il sostegno del club'
Emergenza coronavirus, Roma Emergenza coronavirus, Roma - Credit: MARCO IACOBUCCI / IPA / Fotogramma
la cura dei più fragili 31 ottobre 2020

Covid, perché è importante isolare gli anziani

di Michela Cannovale

Dimezza la mortalità secondo i dati di uno studio dell'Ispi

Isolare, isolare, isolare: è la parola d'ordine per salvarci dalla seconda ondata di coronavirus e allontanare il più possibile l'opzione di un lockdown nazionale secondo uno studio pubblicato dall'Istituto per gli studi di politica internazionale (Ispi).

 

In particolare, dal momento che, dati nazionali alla mano, l’82% dei deceduti per Covid in Italia aveva più di 70 anni e il 94% ne aveva più di 60 anni, la soluzione migliore sarebbe proprio isolare gli anziani. 

 

"Sarebbe sufficiente isolare gli ultra 80enni per dimezzare o quasi la mortalità diretta del virus.

Se poi riuscissimo a isolare efficacemente gli ultra 60ennni, la mortalità scenderebbe allo 0,07%, circa 10 volte inferiore" evidenzia l'Ispi.

 

Dal momento che "è ormai noto che la letalità plausibile del virus cresce esponenzialmente con l'età, uccidendo meno di 5 persone su 10mila nella fascia d'età 30-39 anni, ma oltre 7 persone ogni 100 tra gli ultra 80enni", "pur con tutti i dubbi etici e le questioni politiche - si legge ancora nello studio - quella dell'isolamento è una soluzione che crediamo debba essere presa in considerazione da subito, vista la fase grave in cui si trova oggi la pandemia". 

 

- LEGGI ANCHE: Scuola: perché i bambini diffondono il virus meno degli adulti

 

Lo studio ipotizza diversi scenari sull'evoluzione della pandemia. Uno di questi prevede che "il 70% della popolazione italiana si contagi, la mortalità diretta causata dal virus sarebbe equivalente a poco meno dello 0,8% della popolazione, facendo quasi raddoppiare il tasso di mortalità annuo che nel 2019 è stato dell'1,1%. Aggiungendo il probabile sovraccarico delle terapie intensive, i decessi salirebbero intorno all'1% e l'età mediana delle persone decedute scenderebbe notevolmente". 

 

"Ma cosa accadrebbe se, invece di decretare un lockdown nazionale, superato un certo livello di guardia decidessimo di isolare in maniera perfetta le persone più anziane? In altre parole, cosa accadrebbe se fosse decretato un lockdown solo per le fasce d’età più a rischio?", si chiede Matteo Villa, ricercatore Ispi e autore dello studio in questione.

 

Ebbene, continua la ricerca, "anche in uno scenario di diffusa circolazione virale nella popolazione più giovane, con un lockdown per fasce d'età si scenderebbe da un eccesso di mortalità diretta per Covid-19 di 460mila persone senza isolamento, a 120mila (-74%) se si isolassero gli ultra 70enni e a 43mila (-91%) se si isolassero gli ultra 60enni. È come dire che la mortalità totale, nel corso di un anno solare, in Italia aumenterebbe del 71% senza isolamento, ma solo del 18% con isolamento degli over 70, e appena del 7% con isolamento degli over 60". 

 

Senza contare che, dal punto di vista economico, un lockdown selettivo per fasce d'età "permetterebbe di evitare i contraccolpi più severi" di cui sta soffrendo attualmente il Paese.

 

- LEGGI ANCHE: Le prossime restrizioni prima di arrivare al lockdown

- E ANCHE: Coronavirus, le ultime news in Italia e nel mondo

I più visti

Leggi tutto su News