Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 07 marzo 2021 - Aggiornato alle 03:00
Live
  • 00:01 | MotoGP 2021: nei primi test in Qatar vola l’Aprilia di Espargaro
  • 23:55 | I Maneskin vincono Sanremo 2021, ecco le pagelle della finale
  • 22:29 | “Rothko”, Russell Crowe sarà il famoso pittore americano
  • 21:13 | “Limbo”, cosa sappiamo del nuovo film di Iñárritu
  • 20:59 | Il primo tweet della storia in vendita: asta milionaria
  • 20:50 | In arrivo biopic su Bob Marley
  • 19:44 | “Gotti - Il primo padrino”, il film con John Travolta
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 307 morti
  • 16:52 | Group Transcribe: come funziona l’app per le trascrizioni live
  • 16:25 | Chi è Valeria Angione, l'influencer napoletana
  • 16:19 | Cole Tucker e Vanessa Hudgens, i pettegolezzi
  • 16:14 | Due nuovi corgi per la regina Elisabetta
  • 16:03 | Sanremo 2021: i look della quarta serata
  • 15:50 | Sanremo 2021: i beauty look della quarta serata
  • 15:49 | I videogames a tutela dell'ambiente
  • 15:44 | Tinture per capelli ecobio: come rispettare l'ambiente
  • 15:31 | Sanremo 2021: tutte le citazioni d’arte
  • 15:30 | Sanremo 2021, il programma e gli ospiti della serata finale
  • 12:33 | Le restrizioni contro il Covid: i colori delle regioni dall’8 marzo
  • 12:23 | La Juve contro la Lazio per continuare a crederci
Covid, la nuova possibile terapia con i nanoanticorpi - Credit: Pixabay
LOTTA ALLA PANDEMIA 14 gennaio 2021

Covid, la nuova possibile terapia con i nanoanticorpi

di Redazione

Essendo più piccoli, i nanoanticorpi sono in grado di attaccarsi al virus (sconfiggendolo) in più punti

In base a una nuova terapia sviluppata presso l'Istituto svedese Karolinska, l'università di Bonn e lo Scripps Research Institute della California e i cui risultati primari sono stati pubblicati sulla rivista Science e riportati da Ansa, alcuni specifici nanoanticorpi ottenuti da esperimenti su lama e alpaca potrebbero impedire l'ingresso del virus Sars-Cov-2 nelle cellule.

 

Come funzionano i nanoanticorpi contro il Covid-19

Da un punto di vista terapeutico, si legge anche su Agi, i nanoanticorpi funzionano meglio degli anticorpi standard (che agiscono sul sistema bloccando la proteina spike, impedendole di attaccarsi alla cellula umana e aprire la strada al virus) per due ragioni principali: sono molto più piccoli e, quindi, capaci di attaccarsi al virus in più punti; e sono più stabili e facili da produrre su larga scala a parità di costi-efficacia.

 

"Abbiamo unito insieme dei nanoanticorpi che si legano a due diversi punti della proteina spike del coronavirus", ha spiegato Martin Hallberg, uno degli autori dello studio.

"Questa combinazione si attacca meglio rispetto ai singoli anticorpi ed è eccezionalmente efficace nel bloccare il virus, impendendogli di diffondersi tra le cellule umane".

 

Non solo. La terapia con i nanoanticorpi sembrerebbe efficace anche sulle varianti del virus: "Ciò significa che il rischio che il virus diventi resistente a questa terapia è molto basso", ha commentato Hallberg.

 

Perché proprio lama e alpaca

Lama e alpaca hanno un sistema immunitario in grado di produrre naturalmente anticorpi e nanoanticorpi. Per rigenerare i nanoanticorpi in laboratori, gli animali sono stati vaccinati con la proteina spike del coronavirus. I ricercatori hanno poi selezionato i quattro nanoanticorpi più efficaci.

 

Il prossimo passo sarà usarli in una terapia farmacologia a complemento del vaccino, magari in chi è già stato malato di Covid o come prevenzione per chi non può essere vaccinato o ha un sistema immunitario indebolito.

 

A breve un'azienda spin-off dell'università di Bonn testerà la nuova terapia in una sperimentazione clinica sull'uomo.

 

- LEGGI ANCHE: Coronavirus, le ultime news in Italia e nel mondo

I più visti

Leggi tutto su News