TimGate
header.weather.state

Oggi 06 agosto 2022 - Aggiornato alle 21:00

 /    /    /  Ecco perché il primo maggio è la Festa dei Lavoratori
Perché il Primo Maggio è la Festa dei Lavoratori

- Credit: Sol / Unsplash

ITALIA01 maggio 2022

Perché il Primo Maggio è la Festa dei Lavoratori

di Federico Bandirali

Viaggio tra origini e celebrazioni


ll Primo Maggio di ogni anno si celebra in quasi tutto il mondo la Festa dei Lavoratori.

Ma, ed è una domanda che spesso molti si pongono, perché proprio questa data e non un altro giorno?

 

La decisione di dedicare una giornata ai lavoratori risale al 20 luglio del 1889, quando la Seconda Internazionale (organizzazione fondata dai partiti socialisti e laburisti europei) invocò una mobilitazione per chiedere la riduzione della giornata lavorativa a 8 ore. Tuttavia, le vere origini vanno cercate prima.
 

La storia del Primo Maggio

- Nel 1886 una manifestazione operaia a Chicago venne repressa nel sangue. Il 1° maggio 1886 fu indetto uno sciopero generale in tutti gli Stati Uniti per ridurre la giornata lavorativa a 8 ore.

- Il 3 maggio la polizia sparò per disperdere i manifestanti, provocando due morti e decine di feriti.

 

- Il 4 maggio gli anarchici locali risposero lanciando una bomba che uccise 6 poliziotti ferendone molti altri, in quella che è passata alla storia come “La rivolta di Haymarket”, dal nome della piazza dove avvennero gli scontri.

 

- Nell’agosto del 1887 una sentenza del tribunale condannò a morte diverse persone tra anarchici e manifestanti per i fatti di Haymarket: furono impiccati l’11 novembre dello stesso anno.

 

La festa in Italia

Come detto a livello europeo la festa venne istituita dalla Seconda Internazionale. In Italia però, dal 1924, durante il ventennio fascista, venne anticipata al 21 aprile, con il nome "Natale di Roma - Festa del lavoro".

La festività fu riportata al primo maggio dopo la fine della seconda guerra mondiale, nel 1945, mantenendo lo status di giorno festivo.

 

La strage di "Portella della Ginestra”

In Italia il 1° maggio è anche la ricorrenza di un tragico fatto che oggi ancora in pochi ricordano: la strage di "Portella della Ginestra" (1947), località in provincia di Palermo. Numerosi lavoratori, in prevalenza agricoltori, manifestarono contro il latifondismo e in favore dell'occupazione delle terre incolte. Il bandito Salvatore Giuliano e i suoi uomini spararono senza soluzione di continuità sulla folla: 14 morti e 30 feriti, senza che i motivi dell'assalto armato siano mai stati chiariti. Uno dei tanti "misteri irrisolti" della storia.

 

Il Primo Maggio nel mondo

Il Primo Maggio è una festa celebrata praticamente in tutto il mondo: sono sette i Paesi in Africa, 17 quelli in America, 25 quelli in Asia, 32 quelli in Europa più due in Oceania ad aver riconosciuto ufficialmente la festività..

 

Tra questi Stati, però, ne manca qualcuno piuttosto importante: in Gran Bretagna, per esempio, il May Day è il primo lunedì del mese di maggio, ma non è una festività riconosciuta, e si richiama anche ad antiche tradizioni della celebrazione che sancisce l'inizio della primavera. Anche Olanda e Danimarca celebrano la festività, ma non in modo ufficiale.

 

Lasciando l’Europa, sia negli Usa che in Canada la festa dei lavoratori (Labor Day) si celebra il primo lunedì di settembre: il 1° maggio negli States è stato riconosciuto ma mai ufficializzato come giorno dei lavoratori, diventando invece il Loyalty Day, la giornata della “lealtà agli Stati Uniti e riconoscimento della libertà americana”.