• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 25 gennaio 2022 - Aggiornato alle 23:00
News
  • 21:21 | Eurocup, il Ratiopharm Ulm travolge la Virtus Bologna 84-68
  • 18:16 | Tennis, Malagò: Berrettini orgoglio azzurro, Goggia ci proverà
  • 18:11 | Udinese, ricorso respinto: resta il ko con l'Atalanta
  • 18:07 | Crisi ucraina, torna la “politica di potenza”
  • 17:50 | Covid, i dati del 25 gennaio: tasso di positività al 13,4%
  • 16:43 | Feste a Downing Street, indaga la polizia: bufera su Johnson
  • 15:31 | Australian Open, Berrettini sfiderà Nadal in semifinale
  • 15:02 | Drammatico sbarco a Lampedusa
  • 13:18 | Juventus-Vlahovic accordo in chiusura. Per Sky a 75 milioni
  • 13:15 | Vlahovic verso la Juventus, striscioni di insulti a Firenze
  • 11:26 | Con Vlahovic alla Juve, la Fiorentina si butta su Cabral del Basilea
  • 11:22 | L’Inter ci prova per Gosens
  • 10:53 | In arrivo una modifica della quarantena alle elementari
  • 10:42 | La classifica delle città più care d'Italia
  • 10:29 | Il Milan ha preso il giovane attaccante Marko Lazetic
  • 10:07 | I 35 convocati per lo stage azzurro
  • 10:00 | Fascia d'età 5-11 anni: come vanno le vaccinazioni
  • 09:52 | Per la prima volta in 3 mesi sono calati i positivi totali
  • 09:38 | Omicron, potremmo aver raggiunto il plateau della curva
  • 09:15 | Tragedia fuori dallo stadio in Coppa d’Africa
Blocco dei licenziamenti, un accordo che avvicina sindacati e imprenditori - Credit: ashan19/Unsplash
economia e lavoro 30 giugno 2021

Blocco dei licenziamenti, un accordo che avvicina sindacati e imprenditori

di Luigi Gavazzi

Le aziende si impegnano a usare la cassa integrazione prima di licenziare

Sul blocco dei licenziamenti, a sorpresa, è stato raggiunto martedì 29 giugno un accordo fra governo, sindacati e imprenditori che rende più accettabile per i sindacati la scadenza del blocco, confermata, al 30 giugno.

Un “impegno” a usare la cassa integrazione

La novità rispetto a quanto stabilito dalla cabina di regia e del quale abbiamo parlato ieri, è un “impegno” (si tratterà di verificare quanto vincolante) delle aziende a ricorrere alla cassa integrazione (gratuita) per altre 13 settimane, e agli altri ammortizzatori sociali alternativi alla risoluzione del rapporto di lavoro, come o contratti di solidarietà e le riduzioni di orario.

Il blocco dei licenziamenti, inoltre, non sarà prolungato solo per le aziende dei settori tessile, calzaturiero e della moda, come previsto, ma anche a tutte le aziende che hanno aperti sia al Mise che a livello territoriale, dei tavoli di crisi.

Non è un obbligo

Sottolinea Huffington Post che l’accordo raggiunto ieri “non è un obbligo, è un impegno.

Solo così Confindustria ha detto sì. Tra l’altro molte imprese hanno terminato questi strumenti e quindi l’intervento sarà limitato, ma resta comunque una tutela in più che renderà meno forte il flusso delle uscite. Va bene anche ai sindacati perché per le imprese associate sarà difficile svincolarsi da un impegno preso dalla testa “politica” dell’associazione e che ha il patrocinio del Governo. E soprattutto va bene a Draghi, che chiude la ferita sul lavoro prima di farla squarciare. Quanto la sutura reggerà lo diranno le prossime settimane, ma la direzione impressa dice che le parti sociali sono con il Governo”.

 

----

LEGGI ANCHE:

Perché tutela e dignità del lavoro dei più deboli riguardano tutti

Lavoro e dignità, questione decisiva per ripartire

Lavoro, se la ripresa si fonda sulla precarietà

----

I più visti

Leggi tutto su News