Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 20 settembre 2021 - Aggiornato alle 05:00
News
  • 05:58 | Juve-Milan finisce 1-1, bianconeri ancora senza vittorie
  • 05:23 | MotoGP 2021, San Marino: le pagelle del GP di Misano
  • 00:02 | La prima sconfitta della Roma di Josè Mourinho a Verona (3-2)
  • 22:54 | Filippo Ganna campione del mondo nella cronometro su strada
  • 22:00 | Jasmine Paolini vince in Slovenia il suo primo titolo
  • 19:16 | La nuova ipotesi sull'origine del Covid-19
  • 19:03 | Scuola, per l'Iss è presto per togliere le mascherine
  • 18:54 | Cosa succede agli anticorpi con la terza dose di vaccino
  • 17:00 | Covid, i dati del 19 settembre: il tasso di positività è all'1,45%
  • 16:54 | SBK 2021, Catalunya: Rinaldi vince Gara 2 al Montmelò, disastro Rea
  • 16:43 | MotoGP 2021, Bagnaia doma Quartararo e vince anche a Misano
  • 16:05 | Casa Marzia: a Roma una casa per le madri vittime di violenza e per i loro figli
  • 16:00 | Come comprare il biglietto dei mezzi pubblici Atac con un SMS
  • 11:16 | Volley, anche la Nazionale maschile in finale all’Europeo
  • 10:55 | L’Atalanta soffre ma vince a Salerno (0-1)
  • 10:32 | Stadi, cinema e teatri verso l’80 per cento di capienza
  • 09:41 | Green pass: quali sono le regole negli altri paesi europei
  • 09:34 | Quanti sono gli over 50 ancora non vaccinati in Italia
  • 09:07 | Gli effetti del green pass sulle vaccinazioni
  • 09:01 | Il referendum sulla cannabis si terrà nella primavera 2022
Blocco dei licenziamenti, un accordo che avvicina sindacati e imprenditori - Credit: ashan19/Unsplash
economia e lavoro 30 giugno 2021

Blocco dei licenziamenti, un accordo che avvicina sindacati e imprenditori

di Luigi Gavazzi

Le aziende si impegnano a usare la cassa integrazione prima di licenziare

Sul blocco dei licenziamenti, a sorpresa, è stato raggiunto martedì 29 giugno un accordo fra governo, sindacati e imprenditori che rende più accettabile per i sindacati la scadenza del blocco, confermata, al 30 giugno.

Un “impegno” a usare la cassa integrazione

La novità rispetto a quanto stabilito dalla cabina di regia e del quale abbiamo parlato ieri, è un “impegno” (si tratterà di verificare quanto vincolante) delle aziende a ricorrere alla cassa integrazione (gratuita) per altre 13 settimane, e agli altri ammortizzatori sociali alternativi alla risoluzione del rapporto di lavoro, come o contratti di solidarietà e le riduzioni di orario.

Il blocco dei licenziamenti, inoltre, non sarà prolungato solo per le aziende dei settori tessile, calzaturiero e della moda, come previsto, ma anche a tutte le aziende che hanno aperti sia al Mise che a livello territoriale, dei tavoli di crisi.

Non è un obbligo

Sottolinea Huffington Post che l’accordo raggiunto ieri “non è un obbligo, è un impegno.

Solo così Confindustria ha detto sì. Tra l’altro molte imprese hanno terminato questi strumenti e quindi l’intervento sarà limitato, ma resta comunque una tutela in più che renderà meno forte il flusso delle uscite. Va bene anche ai sindacati perché per le imprese associate sarà difficile svincolarsi da un impegno preso dalla testa “politica” dell’associazione e che ha il patrocinio del Governo. E soprattutto va bene a Draghi, che chiude la ferita sul lavoro prima di farla squarciare. Quanto la sutura reggerà lo diranno le prossime settimane, ma la direzione impressa dice che le parti sociali sono con il Governo”.

 

----

LEGGI ANCHE:

Perché tutela e dignità del lavoro dei più deboli riguardano tutti

Lavoro e dignità, questione decisiva per ripartire

Lavoro, se la ripresa si fonda sulla precarietà

----

I più visti

Leggi tutto su News