• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 23 gennaio 2022 - Aggiornato alle 01:00
News
  • 23:59 | Il Napoli ha scelto il suo prossimo terzino sinistro: Mathias Olivera
  • 20:39 | Dzeko regala il successo all'Inter al 90': 2-1 al Venezia
  • 20:23 | Economia, crisi da Covid: il nuovo decreto sostegni
  • 19:12 | Basket, Serie A: rinviata anche Treviso-Milano causa Covid
  • 19:08 | Il Van Gogh Museum diventa un beauty center
  • 19:01 | È morto Gianni Di Marzio. Scoprì Maradona e CR7
  • 18:55 | Balotelli potrebbe tornare in Nazionale per i playoff
  • 18:07 | Goggia show a Cortina, vince ancora in Coppa del Mondo
  • 18:03 | MotoGP 2022: KTM presenterà online la nuova moto
  • 17:57 | Fiorentina a Cagliari, non convocato Vlahovic
  • 17:50 | Covid, i dati del 22 gennaio: tasso di positività al 16,4%
  • 17:11 | Covid, Fiorentina partita in ritardo per Cagliari
  • 17:04 | Genoa-Udinese 0-0, parte con un pari l'avventura Blessin
  • 16:45 | Nel Venezia nessun positivo: con l'Inter si gioca regolarmente
  • 16:43 | Giampaolo: 'Torno in un ambiente familiare'
  • 16:33 | Mourinho: 'Mercato finisce tra 10 giorni ma non mi aspetto nulla.
  • 13:40 | Australian Open, anche Sinner si qualifica agli ottavi
  • 11:58 | Cosa sappiamo sulla peste suina in Liguria e Piemonte
  • 11:36 | L'Irlanda ha eliminato quasi tutte le restrizioni
  • 11:19 | La curva dei contagi comincia a stabilizzarsi
Legge di Bilancio, i punti ancora controversi Molte delle discussioni fra governo e sindacati ruotano attorno al lavoro e alla vita dei lavoratori - Credit: Novantino/Unsplash
economia e welfare 27 ottobre 2021

Legge di Bilancio, i punti ancora controversi

di Luigi Gavazzi

Restano da definire pensioni, tasse e ammortizzatori sociali

Giovedì 27 il Consiglio dei ministri approverà (o forse è meglio dire “dovrebbe approvare”) il testo della legge di Bilancio che verrà poi presentata in Parlamento.

----

LEGGI ANCHE:

Come sarà la legge di Bilancio del governo Draghi

Come crescerà l'economia italiana

----

Come si è visto in questi giorni, soprattutto martedì 26 ottobre nell’incontro finito in un nulla di fatto fra il governo e i sindacati, i punti controversi, sui quali ancora si discute, sono piuttosto rilevanti.

 

Eccoli, in sintesi:

 

– Pensioni: il punto decisivo qui è che il governo, oltre a prevedere una uscita regolata da Quota 100, prevede un sostanziale ritorno alla legge Fornero.

Verranno prorogate sia Opzione Donna sia l’Ape sociale, allargata a nuove categorie di lavori gravosi.

I sindacati chiedono invece – spiega Rosaria Amato su Repubblica del 27 ottobre –  una riforma complessiva delle pensioni che vada in direzione della flessibilità.

 

– Ammortizzatori sociali: qui il problema principale sono le risorse stanziate. Sarebbero tre miliardi, giudicati dai sindacati insufficienti per una vera riforma degli ammortizzatori sociali, anche se non mancano apprezzamenti per alcune delle misure predisposte dal ministro del Lavoro Orlando.

 

– Infine le tasse. Qui sono tutti d’accordo sul taglio del cuneo fiscale per ridurre le tasse che pagano i lavoratori e le imprese. La questione si ingarbuglia perché il governo vuole anche tagliare l’Irap. I sindacati invece chiedono che l’intervento sul fisco vada nella direzione di aumenti di pensioni e salari per far ripartire l’economia italiana perché, dice Il segretario della Cgil Maurizio Landini, “siamo il paese con la più alta riduzione della massa salariale in Europa”. Inoltre, “non è accettabile che il lavoro creato in questi mesi sia precario: siamo di fronte a un milione di posti tra contratti a termine della durata di qualche mese, lavoro somministrato e intermittente o a chiamata".

--------

LEGGI ANCHE:

Perché la ripresa italiana rischia di essere senza nuovo lavoro

------

I più visti

Leggi tutto su News